DiscoveryDogs Venezia Addestramento Cani da Soccorso

Regolamento IPO-R-E

REGOLAMENTO IPO-R Livello – E (Idoneità)

Prova Obbligatoria per Cani da Soccorso per accedere alle prove OPERATIVE nelle discipline FL Superficie – T Macerie

INTRODUZIONE:

Per poter accedere alle prove di abilitazione OPERATIVE previste dal regolamento ENCI in vigore nelle discipline FL – RICERCA SU SUPERFICIE e T RICERCA SU MACERIE le unità cinofile devono aver superato la prova come dalle norme di seguito descritte con la qualifica di almeno BUONO, o avere conseguito un livello superiore sempre in IPO – R (livello A o B)

Norme Internazionali di Esame per Cani da Soccorso:
Categoria e Livelli
Ricerca su Superficie Prova di idoneità per Cani da Soccorso Idoneità RH-FL E
Ricerca su Maceria Prova di idoneità per Cani da Soccorso Idoneità RH-T E

Se si fallisce una Prova, il cane deve attendere almeno 5 giorni prima di ripetere una Prova.

Regole e Informazioni Generali:
Le prove per i cani da soccorso sono state progettate per qualificare il binomio uomo-cane per la sua attività di utilizzo. Il successo e il completamento di una prova è la dimostrazione di una formazione adeguata dell’unità cinofila in quella particolare disciplina. Questo è uno dei requisiti fondamentali per essere pronti ad affrontare missioni in operatività a servizio della comunità. Affrontare una missione è determinato dalla preparazione fatta all’interno della propria organizzazione, che oltre all’unità cinofila può aumentare le competenze aggiuntive quali la capacità di comunicazione fra le parti (radio), elettronica (GPS), corsi di primo soccorso, corsi di cartografia, di alpinismo, limiti di età per il conduttore e il cane, attrezzatura personale, periodicità nei test di lavoro, ecc.

Le Prove di soccorso possono esser organizzate durante tutto l’anno. Se la sicurezza del conduttore e del cane è messa in discussione la prova va rinviata ad una data successiva. La sicurezza e le norme ambientali devono essere soddisfatte. L’identità del cane va verificata tramite il tatuaggio o il microchip. Per i cani che ne sono privi, devono esserci dei documenti che ne provano l’identità, approvati dal giudice . Alle Prove per Cane da Soccorso sono ammessi tutti i cani indipendentemente dalle loro dimensioni, dalla razza, con o senza pedigree. Un cane può partecipare ad una sola prova al giorno, al conduttore è consentito condurre più di un cane. Un cane non può essere condotto da diversi conduttori all’interno della prova. Le femmine in calore possono partecipare alle Prove, ma devono essere separate da tutti gli altri partecipanti, e lavorare per ultime. Cani malati col pericolo di contagio sono esclusi dalle prove e non possono essere portati nell’area di lavoro. Se il cane mostra scarsa obbedienza, il giudice darà al conduttore tre tentativi per richiamare il cane. Se il cane obbedisce al secondo comando, sarà penalizzato di due punti. Se il cane non obbedisce nemmeno al terzo comando, dopo il terzo comando vocale, l’esercizio viene interrotto.E’ il giudice che decide quando dare il comando.

Il giudice ha la facoltà di interrompere la prova se il cane è chiaramente mal preparato e mostra capacità insufficiente al lavoro, cane non sotto controllo, limitazioni fisiche che possono essere identificate. Il giudice ha diritto di dare un avvertimento al conduttore, se agisce in maniera antisportiva o utilizza segnali impropri di aiuto. Dopo il primo avvertimento saranno tolti 5 punti, dopo il secondo avvertimento il lavoro sarà interrotto e giudicato insufficiente. Il comportamento antisportivo da parte del conduttore o comportamento aggressivo del cane dà diritto al giudice di squalificare immediatamente l’Unità Cinofila.

Tipi di segnalazione:

Abbaio: L’abbaio del cane deve essere chiaro e forte sulla vittima o sul luogo di uscita dell’odore, l’abbaio deve continuare finché il conduttore non raggiunge il cane dopo di che la segnalazione è finita. Il cane non deve toccare la vittima. Quando i nascondigli sono chiusi ma accessibili al cane, esso dovrà indicare la posizione precisa della fonte dell’odore attraverso la giusta direzione.

Bringsel: il cane che segnala con questo metodo deve essere provvisto di un collare speciale con facilità di sgancio con un meccanismo di rilascio che protegge il cane da lesioni sul quale è fissato il Bringsel. Quando il cane trova, afferra il Bringsel in bocca e torna dal conduttore. Non é necessario effettuare un seduto per la consegna del Bringsel. Tolto il Bringsel su comando del conduttore, il cane porta il proprio conduttore direttamente e autonomamente alla vittima. Il conduttore deve essere in costante contatto con il suo cane. Il cane può essere messo al guinzaglio di qualsiasi lunghezza.

Richiamo:

Durante il richiamo il cane prende la via più rapida avanti e indietro tra conduttore e la vittima, portando così il conduttore verso la vittima o punto di segnalazione. Inoltre il cane deve mostrare chiaramente al conduttore il tipo di comportamento che deve essere interpretato come segnalazione. Prima dell’inizio della prova il conduttore comunicherà al giudice come segnala il suo cane.

Autorizzazione della manifestazione:

La PROVA di idoneità, potrà essere organizzata, cosi come la prova di abilitazione Operativa, anche dagli ENTI/ASSOCIAZIONI di PC che ne faranno richiesta all’ENCI, e sarà a completo carico delle Enti/Associazioni richiedenti, sarà giudicata da un esperto giudice abilitato alle prove operative di protezione civile, e potrà anche essere richiesta in concomitanza di una prova di abilitazione operativa nella giornata prima o dopo dello stessa questo al fine di ridurre le spese ed agevolare i volontari. I risultati dei test sono reciprocamente riconosciuti da tutti. Un esame può essere organizzato solo se partecipano almeno 4 UC.

Organizzazione dell’esame:

Il direttore di gara è responsabile per la parte organizzativa del test evento. Egli gestisce e supervisiona tutto il lavoro necessario per la preparazione ed esecuzione delle prove, in particolare il set-up del circuito di pista per le discipline di obbedienza e destrezza. Il direttore del test è a disposizione del giudice per l’intera durata del test. Deve essere nominato dal giudice almeno 14 giorni prima dell’inizio della manifestazione.

Responsabilità:

Il conduttore è responsabile per se stesso e il suo cane in caso di incidenti durante le prove dell’esame. Il proprietario del cane è responsabile per eventuali infortuni o danni causati dal suo cane, deve essere quindi assicurato. Tutte le istruzioni date dal giudice e/o dall’organizzazione vengono accettate e volontariamente eseguite a rischio del conduttore. Il libretto delle vaccinazioni del cane è ufficialmente richiesto e deve essere fornito al giudice o all’organizzazione, su richiesta, prima delle prove.

Limite d’età Il cane:

deve aver raggiunto l’età minima richiesta il giorno della prova. Test Idoneità 14 mesi.

Prova caratteriale:

Il giudice osserva il carattere del cane all’inizio e per tutta la durata della prova. Il giudice ha l’obbligo di squalificare qualsiasi animale che mostri un comportamento evidentemente inadeguato e di annotare il tutto nel libretto delle qualifiche.

La prova caratteriale comprende: Sicurezza e compostezza del cane nei confronti di estranei. Sicurezza e compostezza durante inattesi disturbi. Durante le situazioni difficili come lungo periodo di lavoro, altri cani che lavorano simultaneamente, temperatura e meteo estremi, presenza di polvere e fumo o forti odori sgradevoli ecc. Comportamento inadeguato come la paura ai colpi di pistola, nervosismo, eccessiva aggressività, paura in generale ecc.

Doveri del partecipante:

ai test Ogni conduttore è tenuto a rispettare le scadenze di registrazione. Qualsiasi ritardo in arrivo deve essere comunicato al delegato organizzatore della prova immediatamente. Ogni conduttore che partecipa a un test deve arrivare adeguatamente attrezzato, con vestiario adeguato per la categoria di prova pertinente. Alla presentazione al giudice e alla fine della prova i cani sono da tenere al guinzaglio in posizione base. Il conduttore deve seguire tutte le istruzioni date dal giudice. Il conduttore deve effettuare tutte le discipline (obbedienza e destrezza ed esame di ricerca), anche se non ha raggiunto il punteggio minimo in una disciplina.

Aiuti consentiti:

I seguenti aiuti sono permessi come mezzo di supporto tattico per il lavoro di ricerca: Fischietto, al giudice deve essere notificato l’uso del fischietto prima dell’inizio. Pettorina e/o collare a catena. Luci e/o campanelli sono ammessi. Acqua e/o spugna per il cane.

Libretto di lavoro:

Il libretto è obbligatorio per ogni partecipante al test. Deve essere consegnato all’organizzazione al momento della registrazione ai test. L’esito e il punteggio sarà segnato sul libretto confermato e sottoscritto dal giudice. La prova è completa e finita quando i risultati sono stati annunciati e inseriti nel libretto di lavoro e restituiti al conduttore. Qualsiasi cessazione anticipata del test dovrà essere registrata nel libretto di lavoro assieme alla spiegazione.

Punteggio:

Le prestazioni sono indicate con una qualifica e un punteggio. I punti dati devono riflettere accuratamente le prestazioni di ogni esercizio.

A parità in graduatoria nel punteggio, saranno decisivi i punteggi ottenuti nelle singole prove nel seguente ordine: A Ricerca. B Obbedienza e Destrezza. Solo punti interi possono essere assegnati nella valutazione complessiva. Frazioni di punto possono essere dati negli esercizi individuali e se la somma totale arriva ad un punteggio frazionato, questo deve essere arrotondato verso l’alto o verso il basso secondo l’impressione generale delle prestazioni in quel test. Al fine di superare la prova, il cane deve ottenere almeno il 70% dei punti possibili in ogni sezione. Nota : Con il 70% dei punti qualifica SUFFICIENTE la prova è superata, ma non viene ritenuta valida per poter accedere alla successiva prova di operatività, infatti per accedere alla successiva prova bisogna ottenere il risultato di almeno l’80% dei punti, qualifica BUONO in ogni sezione.

Giudici:

Ogni giudice può valutare un massimo di 36 sezioni giornaliere.

Sezione A                         lavoro di fiuto                          idoneità                         2 sezioni

Sezione B                         obbedienza e destrezza          idoneità                         1 sezioni

Le decisioni dei giudici sono insindacabili.

Tabella dei punti:

     Punti     Eccellente     Molto Buono         Buono     Sufficiente   Insufficiente
5 5.0 4.5 4.0 3.5  3.0 – 0
7 7.0 6.5 6.0 5.5 – 5.0  4.5 – 0
8 8.0 7.5 7.0 – 6.5 6.0  5.5 – 0
10 10.0 9.5 – 9.0 8.5 – 8.0 7.5 – 7.0  6.5 – 0
15 15.0 – 14.5 14.0 – 13.5 13.0 – 12.0 11.5 – 10.5  10 – 0
20 20.0 – 19.5 19.0 – 18.0 17.5 – 16.0 15.5 – 14.0  13.5 – 0
25 25.0 – 24.0 23.5 – 22.5 22.0 – 20.0 19.5 – 17.5 17.0 – 0
30 30.0 – 29.0 28.5 – 27.0 26.5 – 24.0 23.5 – 21.0 20.5 – 0
35 35.0 – 33.5 33.0 – 31.5 31.0 – 28.0 27.5 – 24.5  24.0 – 0
40 40.0 – 38.5  38.0 – 36.0  35.5 – 32.0  31.5 – 28.0 27.5 – 0
50 50.0 – 48.0  47.5 – 45.0  44.5 – 40.0 39.5 – 35.0 34.5 – 0
60 60.0 – 57.5  57.0 – 54.0  53.5 – 48.0 47.5 – 42.0  41.5 – 0
70 70.0 – 67.0  66.5 – 63.0  62.5 – 56.0  55.5 – 49.0 48.5 – 0
80 80.0 – 76.5  76.0 – 72.0  71.5 – 64.0  63.5 – 56.0  55.5 – 0
90 90.0 – 86.0  85.5 – 81.0  80.5 – 72.0  71.5 – 63.0 62.5 – 0
100 100 – 95.5  95.0 – 90.0  89.5 – 80.0  79.5 – 70.0  69.5 – 0
120 120 – 114.5  114 – 108.0  107.5 – 96.0 95.5 – 84 83.5 – 0
140 140 – 133.5  133 – 126.0  125.5 – 112.0  111.5 – 98.0 97.5 – 0
200 200 – 190.5  190 – 180.0 179.5 – 160  159.5 – 140 139.5 – 0
% > 95 % 95 – 90 % 89 – 80 % 79 – 70 %  69 – 0 %

Prova di Idoneità per la ricerca in superficie RH-FL/E

La prova consiste:
Sezione A        Ricerca 100 punti
Sezione B        Obbedienza e destrezza 100 punti
Totale 200 punti

Ricerca in Superficie RH-FL/E Sezione A
Criteri di valutazione e totali punti possibili:
Totali punti possibili: 100 punti
L’esecuzione della ricerca, la qualità della ricerca
e il controllo sul cane sono oggetto di attenzione particolare: 30 punti
Segnalazione del disperso: 70 punti

Norme generali per la ricerca in superficie:
Area di ricerca: 5.000 mq2, spazi aperti e coperti.

Vittime:
1 vittima. Il contatto visivo e fisico deve essere possibile per il cane. Il nascondiglio della vittima può essere cambiato dopo ogni cane. Il nascondiglio può essere utilizzato più di una volta. Il giudice indicherà alla vittima dove posizionarsi e questi si porterà sul luogo designato. Il conduttore e il suo cane non dovrebbero vedere il posizionamento della vittima. La vittima è lì per assistere il giudice, deve posizionarsi sdraiato o seduto e restare in silenzio, senza dare alcun aiuto al conduttore e al suo cane.

Tempo limite:
Massimo 10 minuti Il tempo inizia quando inizia la ricerca.

Comandi consentiti:
I comandi vocali e visivi ripetuti sono consentiti.

Regole:
Il partecipante al test deve aspettare con il suo cane fuori dalla vista della zona di ricerca fino a quando non è chiamato. Il cane può indossare la pettorina e/o il collare a catena. Il giudice darà una descrizione verbale dell’area di ricerca, che è visivamente delimitata o ha confini chiaramente identificabili. Il conduttore può scegliere il proprio percorso attraverso la zona. Prima di iniziare la ricerca, il conduttore comunica al giudice il tipo di segnalazione che il suo cane darà.

Tipi di segnalazione permessi:
Abbaio, bringsel e richiamo.

Il giudice ordina alla vittima di portarsi al nascondiglio assegnato. La ricerca inizia al comando del giudice. Il conduttore indica al cane un punto appropriato per la partenza della ricerca e lo invia. Una volta che il cane è partito, il giudice dà il permesso al conduttore di lasciare il punto di partenza. Il cane bonifica la zona di ricerca al comando del suo conduttore. Quando il cane segnala non può ricevere alcun sostegno da parte del conduttore o dalla vittima. Il conduttore segnala il ritrovamento al giudice e non può andare verso il suo cane senza il consenso del giudice. Il cane deve segnalare in modo chiaro e con forza quando trova la vittima, fino a quando il conduttore lo raggiunge. La segnalazione deve essere effettuata entro un raggio massimo di 2 metri. L’area di ricerca è completata quando il conduttore dichiara il termine della prova al giudice e il giudice notifica l’esito.

Valutazione:
Carenze nel controllo sul cane, l’intensità di ricerca, l’agilità e l’indipendenza e qualsiasi molestia da parte del cane alla vittima sono sanzionabili. Una segnalazione che non è confermata dal conduttore è un errore, ma non deve essere considerata falsa segnalazione. Se il ritrovamento del cane viene attivato dal conduttore e/o dalla vittima, a questa prova verranno assegnati 0 punti. Alla prima falsa segnalazione verranno decurtati 20 punti. Una seconda falsa segnalazione comporterà l’abbandono della prova.

Il test non può essere superato se la vittima non è stata trovata. Qualsiasi ferita provocata dal cane alla vittima porta alla squalifica.

Prova di Idoneità per la ricerca in Maceria RH-T/E

La prova consiste:
Sezione A        Ricerca 100 punti
Sezione B        Obbedienza e destrezza 100 punti
Totale 200 punti

Ricerca in Macerie RH-T/E Sezione A
Criteri di valutazione e totali punti possibili:
Totali punti possibili 100 punti L’esecuzione della ricerca, la qualità della ricerca e il controllo sul cane sono oggetto di attenzione particolare 30 punti Segnalazione del disperso 70 punti

Norme generali per la ricerca in macerie:
Area di ricerca: Edificio distrutto o parzialmente distrutto, può essere costituito da materiale diverso di costruzione, di almeno 400 – 600 mq, su un unico livello. L’area di ricerca deve essere visibile per il conduttore e il giudice.

Vittime: 1 vittima nascosta
Il cane può avere contatto visivo e/o fisico. I nascondigli possono essere utilizzati più di una volta, ma non devono creare problemi per falsi allarmi quando si cambia nascondiglio. I nascondigli utilizzati devono rimanere aperti se non occupati. La vittima deve essere posizionata 10 minuti prima che il cane inizi la ricerca. Massimo rispetto è dovuto alle norme di sicurezza. La vittima è lì per assistere il giudice e deve rimanere tranquilla, senza dare al conduttore o al cane qualsiasi tipo di aiuto.

Tempo limite: Massimo 15 minuti. Il tempo inizia quando il cane inizia la sua ricerca.

Comandi consentiti:
I comandi vocali e visivi ripetuti sono consentiti.

Regole:
Il partecipante al test deve aspettare con il suo cane fuori dalla vista della zona di ricerca fino a quando non è chiamato. Il giudice darà una mappa/schizzo dell’area di ricerca, che è visivamente delimitata o ha confini chiaramente identificabili. Prima di iniziare la ricerca, il conduttore comunica al giudice il tipo di segnalazione che il su cane darà.

Tipi di segnalazione permessi:
Abbaio.

Il cane inizia la ricerca senza pettorina e collare dal punto ritenuto migliore dal conduttore. Un collare può essere utilizzato solo per il fissaggio del bringsel dotato però di un meccanismo di sgancio come protezione contro le lesioni. Il cane deve cercare dove il conduttore lo manda. Il giudice dà il permesso al conduttore di seguire il suo cane nelle rovine. Quando il cane segnala non può ricevere alcun sostegno da parte del conduttore o dalla vittima. Il conduttore segnala il ritrovamento al giudice e non può andare verso il suo cane senza il consenso del giudice. Il cane deve segnalare in modo chiaro e con forza quando trova la vittima, fino a quando il conduttore lo raggiunge. Il cane deve indicare chiaramente il punto dove ha trovato. Il conduttore deve indicare con certezza dove il cane sente l’odore della vittima. L’area di ricerca è completata quando il conduttore dichiara il termine della prova al giudice e il giudice notifica l’esito.

Valutazione Carenze nel controllo sul cane, tattica del conduttore, l’intensità di ricerca, l’agilità e l’indipendenza e qualsiasi molestia da parte del cane alla vittima sono debitamente sanzionabili. Una segnalazione che non è confermata dal conduttore è un errore, ma non deve essere considerata falsa segnalazione. Se il ritrovamento del cane viene attivato dal conduttore e/o dalla vittima, a questa segnalazione verranno assegnati 0 punti. Alla prima falsa segnalazione verranno decurtati 20 punti. Una seconda falsa segnalazione comporterà l’interruzione della prova.

Il test non può essere superato se la vittima non è stata trovata.

Obbedienza e destrezza per RH – FL / T – E Sezione B
Totale punti possibili 100 punti

Esercizio 1: Condotta con guinzaglio 10 punti

Esercizio 2: Attraversamento di un gruppo di persone 10 punti

Esercizio 3: Condotta senza guinzaglio 10 punti

Esercizio 4: Passaggio nel tunnel 10 punti

Esercizio 5: Passaggio su terreno sconnesso 10 punti

Esercizio 6: Trasporto e consegna del cane 10 punti

Esercizio 7: Terra resta con distrazioni 10 punti

Esercizio 8: Passaggio su tavola rigida in legno ponte 15 punti

Esercizio 9: Salto su tre diversi ostacoli 15 punti

Norme generali: L’inizio e l’esecuzione degli esercizi deve essere annunciata dal giudice o da una persona che egli nomina. Il cane deve eseguire l’esercizio volentieri e velocemente.

Alla partenza il cane deve sedersi vicino al conduttore sul fianco sinistro, orientato direttamente in avanti con la spalla accanto al ginocchio del conduttore. Due colpi di pistola (calibro 6-9) devono essere sparati durante il primo lato della condotta senza guinzaglio ad una distanza di almeno 15 passi. Se il cane si agita durante la prova dello sparo, questo sarà accettabile fintanto che rimane sotto controllo del suo conduttore. Se il cane ha paura degli spari sarà squalificato dalla prova. Solo un cane che reagisce con indifferenza ai colpi di pistola può essere assegnato il punteggio pieno. Il cane è al guinzaglio alla presentazione, alla conclusione della prova e mentre effettua gli esercizi 1 e 2.

Esercizi e regole

Esercizio 1: Condotta con il guinzaglio 10 punti Lo schema allegato deve essere eseguito per la condotta al guinzaglio:

Come unica eccezione, a seconda delle condizioni locali, il giudice può cambiare la direzione dello spostamento, che però deve essere la stessa per tutti i partecipanti alla prova.

Comandi consentiti:
Un comando vocale o un segnale visivo può essere dato a ogni partenza e ai cambi di andatura.

schema-condotta-ipo-r-e

Schema della Condotta con il guinzaglio IPO-R Livello – E

Esecuzione dell’esercizio:
Dalla posizione di partenza, il cane deve stare attento al comando del conduttore e obbedire volentieri e prontamente, stare al lato sinistro del conduttore e orientato in avanti, con la spalla accanto al ginocchio del conduttore. Quando il conduttore si ferma, il cane deve sedersi rapidamente e diritto senza alcun aiuto. All’inizio dell’esercizio, il conduttore ed il suo cane marciano in linea retta per 50 passi, senza fermarsi; segue un dietro front e dopo 10/15 passi si eseguono al Segnale verbale“piede” il passo di corsa ed il passo lento ognuno di 10/15 passi. Il passaggio dal passo veloce a quello lento, deve avvenire senza passare dall’andatura normale. Dopo pochi passi a ritmo normale il conduttore effettuerà un cambio di direzione e continuerà, a passo normale, per 20-25 un’altro cambio di direzione, altri 25-30 passi, un dietrofront, 10-15 passi e una fermata con il cane seduto. Ripartito, dopo altri 10-15 passi un cambio di direzione e tornerà con 20-25 passi sulla linea centrale al punto di partenza dove si fermerà con il cane in posizione base.

Valutazione:
Vengono penalizzati: restare indietro, scostarsi lateralmente, stare troppo avanti, seduto lento o esitante, aiuti gestuali del conduttore, disattenzione nelle andature e nei cambiamenti di direzione, e/o atteggiamento sottomesso del cane.

Esercizio 2: Attraversamento di un gruppo di persone 10 punti

Requisiti per l’esercizio:
Il gruppo deve essere composto da almeno 4 persone incluso il conduttore del secondo cane, e deve comprendere due persone ciascuna con un cane al guinzaglio (maschio e femmina). Il gruppo si muove girando in cerchio in senso orario.

Comandi consentiti:
Comando vocale o un segnale manuale, che può essere dato in partenza e ripetuto per ogni approccio.

condotta-ipo-r-e

Schema attraversamento Gruppo di persone IPO-R Livello – E

Esecuzione dell’esercizio:
Dalla posizione di partenza, il conduttore va col cane al guinzaglio in posizione piede a passo normale verso il gruppo e gira intorno al gruppo in senso antiorario fino a che il cane abbia incontrato tutti e due i cani del gruppo, fa un arresto con il seduto, il gruppo continua a girare finché almeno una persona ha passato il conduttore. Il conduttore riparte, entra nel gruppo e fa un 8 (vedi disegno), farà una fermata con seduto all’interno del gruppo e poi lascerà il gruppo tornando alla posizione di partenza con il cane seduto alla sua sinistra.

Valutazione:
Vengono penalizzati: (Vale per tutte le andature) restare indietro, scostarsi lateralmente, stare troppo avanti, seduto lento o esitante, aiuti gestuali del conduttore, disattenzione a tutte le andature ed in tutti i cambiamenti di direzione, e/o atteggiamento sottomesso del cane.

Esercizio 3: Condotta senza il guinzaglio 10 punti Lo schema allegato deve essere eseguito per la condotta senza guinzaglio.

Come unica eccezione, a seconda delle condizioni locali, il giudice può cambiare la direzione dello spostamento, che però deve essere la stessa per tutti i partecipanti alla prova.

Comandi consentiti:
Un comando vocale o un segnale visivo può essere dato a ogni partenza e ai cambi di andatura.

schema-condotta-ipo-r-e

Schema della Condotta senza guinzaglio IPO-R Livello – E

Esecuzione dell’esercizio:
Dalla posizione di partenza, il cane deve stare attento al comando del conduttore e obbedire volentieri e prontamente, stare al lato sinistro del conduttore e orientato in avanti, con la spalla accanto al ginocchio del conduttore. Quando il conduttore si ferma, il cane deve sedersi rapidamente e diritto senza alcun aiuto. All’inizio dell’esercizio, il conduttore ed il suo cane marciano in linea retta per 50 passi, senza fermarsi; segue un dietro front e dopo 10/15 passi si eseguono al segnale verbale“piede” il passo di corsa ed il passo lento ognuno di 10/15 passi. Il passaggio dal passo veloce a quello lento, deve avvenire senza passare dall’andatura normale. Dopo pochi passi a ritmo normale il conduttore effettuerà un cambio di direzione e continuerà, a passo normale, per 20-25 un’altro cambio di direzione, altri 25-30 passi, un dietrofront, 10-15 passi e una fermata con il cane seduto. Ripartito, dopo altri 10-15 passi un cambio di direzione e tornerà con 20-25 passi sulla linea centrale al punto di partenza dove si fermerà con il cane in posizione base. Due colpi di pistola (calibro 6-9) devono essere sparati durante il primo lato della condotta senza guinzaglio.

Valutazione:
Vengono penalizzati: (Vale per tutte le andature) Restare indietro, scostarsi lateralmente, stare troppo avanti, seduto lento o esitante, aiuti gestuali del conduttore, disattenzione a tutte le andature ed in tutti i cambiamenti di direzione, e/o atteggiamento sottomesso del cane.

Esercizio 4: Tunnel 10 punti

Requisiti per l’esercizio: Tunnel entrata rigida con altezza 0,50 metri, lunghezza 3 m. altri 3mt in materiale morbido.

Comandi consentiti:
Un comando vocale per “ Dentro “, “ Fermo “, “ Piede “.

Esecuzione dell’esercizio:
Il conduttore del cane prende la posizione base ad una distanza appropriata dall’ostacolo con il cane. Al comando vocale “ Dentro “ e con un segnale manuale il cane deve attraversare il Tunnel. Una volta che il cane ha attraversato il tunnel deve essere dato il comando “Fermo” e un comando visivo. Su comando del giudice, il conduttore va dal suo cane e con un comando vocale o gestuale lo mette in posizione di partenza “Piede”.

Valutazione:
Esitazione nell’entrare e attraversare il Tunnel sono penalizzati. Se il cane non lascia il tunnel l’esercizio è insoddisfacente.

Esercizio 5: Passaggio su materiale sgradevole terreno sconnesso 10 punti

Requisiti per l’esercizio: Ostacolo:
Terreno di dimensioni 3×3 metri coperto con pietre, materiali vari da costruzione, calcinacci e materiali simili.

Comandi consentiti:
Un comando vocale “ Piede “

Esecuzione dell’esercizio:
La posizione di partenza deve essere assunta di fronte all’ostacolo. Al comando vocale “ Piede “ il conduttore e il suo cane attraversano da un capo all’altro l’ostacolo per poi tornare nella posizione di partenza il cane deve percorrere l’ostacolo volentieri. Nel tratto di ritorno il conduttore si ferma con il cane seduto. Dopo di che lasciato l’ostacolo, ritorna al punto di partenza.

Valutazione:
Comportamento non confidenziale ed esitazione del cane nell’entrare sul terreno sconnesso ed evitare i materiali saranno penalizzati. Se il cane evita di entrare all’esercizio saranno assegnati 0 punti.

Esercizio 6: Trasporto e consegna del cane 10 punti

Requisiti per l’esercizio: Posizione di partenza:
il cane può essere raccolto da terra o da uno stallo più alto (un tavolo per esempio). Un assistente per il trasporto.

Comandi consentiti:
Comandi vocali ripetuti e comandi gestuali sono consentiti.

Esecuzione dell’esercizio:
Dalla posizione di partenza, il conduttore è libero di dare comandi vocali e visivi per far adottare al cane una posizione che lo renda facile al sollevamento. Sollevato il cane, il conduttore lo trasporta in una linea retta per 10 metri e lo passa a una seconda persona. La seconda persona porta il cane per altri 10 metri e lo mette a terra. Il conduttore cammina vicino all’assistente durante il trasporto, può parlare con il suo cane, ma non può toccarlo. L’assistente porta e mette il cane a terra e il conduttore lo porta in posizione base Il cane non deve mostrare aggressività verso il conduttore o l’assistente. Il cane pur essendo portato deve essere in grado di muovere la coda.

Valutazione:
Se il cane non collabora, è agitato durante il trasporto, ringhia o si allontana quando è messo a terra, sarà penalizzato. Se il cane salta giù, l’esercizio verrà valutato insufficiente. Eccessiva timidezza o aggressività nei confronti del gestore o assistente porterà alla squalifica.

Esercizio 7: Terra con distrazione 10 punti

Requisiti per l’esercizio:
Due punti segnati per i cani uno per le femmine (F) e uno per i maschi (M).

Comandi consentiti:
Un comando vocale o un segnale manuale per il “Terra “. Un comando vocale o un comando manuale per il “ Seduto ”.

Esecuzione dell’esercizio:
Prima che il secondo cane inizi gli esercizi previsti, il conduttore, con il cane in posizione di partenza, porta il suo cane, senza guinzaglio, nel posto indicato dal giudice. Al comando del giudice ordina al suo cane il “Terra“ con un comando vocale o comando manuale non lasciando alcun oggetto vicino al cane. Il conduttore si avvia e raggiunge un punto distante almeno 30 passi, come specificato dal giudice e si pone di fronte al suo cane. Il cane deve stare a terra in maniera tranquilla senza alcun intervento da parte del conduttore, mentre l’altro cane esegue gli esercizi dal 1 al 6. Mentre il secondo cane fa l’esercizio 2 il conduttore si unisce da solo al gruppo di persone e poi ritorna al suo posto. Al comando del giudice il conduttore si dirige verso il suo cane e si pone alla sua destra.

Ad un ulteriore comando del giudice, il conduttore fa sedere accanto a sé il cane con un comando vocale o comando manuale. Il cane deve mettersi sul seduto rapidamente.

Valutazione:
Punti sono detratti se il cane si agita, si alza troppo presto o viene incontro al conduttore al momento del prelievo o per il comportamento agitato del conduttore o altri aiuti nascosti. L’esercizio sarà considerato insufficiente se il cane sta in piedi o seduto, ma rimane al suo posto. Se il cane si muove a più di tre metri di distanza dal suo posto, dopo che l’altro cane ha completato il quarto esercizio, subirà una valutazione parziale. Se il cane si muove a più di 3 metri di distanza dal suo posto prima che l’altro cane abbia completato il quarto esercizio, all’esercizio saranno assegnati 0 punti.

Esercizio 8: Passaggio su tavola ponte rigida in legno 15 punti

Requisiti per l’esercizio:
Asse in legno, lunghezza 4 m. larghezza 0,30 m. spessore dell’asse 0,04 m. Asse di salita e discesa. 2 basi delle stesse dimensioni altezza di 0,40 m fissato. Asse fissata al suo posto.

Comandi consentiti:
Un comando vocale o/e un comando manuale per attraversare. Un comando vocale o/e comando visivo per assumere la posizione base

Esecuzione dell’esercizio:
Il conduttore porta il suo cane senza guinzaglio ad una distanza appropriata dall’ostacolo. Al comando vocale o/e al comando manuale, il cane deve salire, attraversare il ponte di legno con calma e fiducia e scendere. Il conduttore cammina a fianco del suo cane ad un ritmo normale. Il conduttore si ferma poi a qualche passo di distanza dell’ostacolo e con un comando vocale o con un comando gestuale mette il cane seduto al suo fianco. Il cane deve attraversare tutta la lunghezza della tavola con disinvoltura senza accusare paura o volontà di saltare giù dall’ostacolo.

Valutazione:
Il camminare esitante e incerto sarà penalizzato. Se il cane salta giù dall’ostacolo, l’esercizio è valutato come insufficiente.

Esercizio 9: Salto di tre diversi ostacoli 15 punti

Requisiti per l’esercizio:
3 ostacoli di diversa altezza, di 0,40 m. di 0,60 m. di 0,80 m. Gli ostacoli sono posti a una distanza di circa 10 m.

Comandi consentiti:
Un comando vocale e/o comando manuale per il “ Piede “. Un comando vocale e/o comando manuale per il “ Salta “. Un comando vocale e/o comando manuale per la posizione base.

Esecuzione dell’esercizio:
Il conduttore porta a una distanza appropriata dall’ostacolo il cane senza guinzaglio in posizione base. Al comando vocale e/o comando gestuale “ Piede “ indirizza, ad un ritmo scelto, per la prima sequenza di ostacoli. Al comando vocale e/o comando gestuale “Salta “ il cane deve superare l’ostacolo, è ammesso anche l’appoggio sull’ostacolo mentre lo salta. Il conduttore cammina a fianco del cane che superato l’ostacolo, con il comando vocale e/o comando gestuale “Piede “ torna a fianco del conduttore, che lo porta verso l’ostacolo successivo. Stesse cose per gli ostacoli 2 e 3. Terminati gli ostacoli con il comando vocale e/o comando manuale per “posizione base il conduttore mette il cane seduto a suo fianco.

Valutazione:
Il cambio di passo non fa parte della valutazione. Se il cane non salta un ostacolo, 5 punti vengono detratti.

Questa parte della prova termina con la comunicazione della valutazione da parte del giudice di prova.