DiscoveryDogs Venezia Addestramento Cani da Soccorso

preparazione Prove Internazionali IPO-R Cani da Soccorso 🇪🇺

CORSO DI PREPARAZIONE PROVE INTERNAZIONALI IPO-R PER CANI DA SOCCORSO

in foto: da sx Stefano Bonaldo con Pimpa e Chewbacca e Alice Carra con Hulk alla premiazione di una Prova IPO-R Macerie

Se sei arrivato fino qua allora vuol dire che ti stai veramente appassionando alla preparazione del Cane da Soccorso!

Bene, non vediamo l’ora di farti entrare più nel profondo del mondo sportivo del Cane da Soccorso.

In questo corso imparerai ad eseguire esercizi molto strutturati e tecnicamente avanzati in particolare: 

– Imparerai a perfezionare le tecniche di addestramento per finalità cino-agonistiche e di competizione sportiva.

– Approfondirai i criteri di giudizio a livello internazionale per le prove di lavoro con i cani da soccorso;

– Perfezionerai la connessione e la comunicazione con il partner a 4 zampe.

Se vuoi conoscere meglio la nostra Scuola di Addestramento visita il nostro Canale YouTube troverai moltissimi video sulla preparazione di prove internazionali IPO-R per cani da soccorso.

Di seguito potrai approfondire il regolamento riguardante le Prove IPO-R Internazionali per Cani da Soccorso… Buona lettura!


Regolamento IPO-R 2019 Internazionale d’esame per cani da soccorso della Federazione Cinologica Internazionale (FCI) discipiline FL Superficie – T Macerie – F Pista

Gli esami per cani da soccorso possono essere tenuti durante tutto l’anno. Se la sicurezza e la salute delle persone e degli animali non sono garantite, è necessario astenersi dallo svolgere un esame.

Per grandi eventi come esami, campionati nazionali e mondiali, tenendo in considerazione il numero dei partecipanti e le tabelle orarie sono possibili modifiche e deroghe.

Gli esami dei cani da soccorso possono anche essere eseguiti anche solo per la sezione di ricerca o per la sezione di obbedienza e destrezza in tutte le discipline e livelli, in qual caso solo la sezione in questione verrà giudicata.

Gli esami svolti solo in una sezione saranno valutati e sarà assegnato loro un punteggio che sarà registrato sul libretto delle qualifiche, con l’osservazione che solo una sezione è stata valutata.

Esempio:

RH-F B …     esame completo

RH-F B, N … solo lavoro di ricerca

RH-F B, UO … solo obbedienza e destrezza

Non saranno assegnati titoli per la bellezza, per standard di razza ecc.,

Per raggiungere il superamento d’esame entrambe le sezioni ricerca e obbedienza/destrezza dovranno essere superate.

L’esame superato è la prova di un addestramento di successo per diventare, ultimato il percorso di addestramento, un cane da soccorso nel rispettivo settore.

Il test costituisce una base per un’ulteriore formazione nelle rispettive organizzazioni operative.

Capacità operativa: La capacità operativa è determinata e conferita esclusivamente dall’organizzazione operativa di appartenenza. La quale può programmare la ripetizione regolare richiedere altre competenze quali ad esempio, ulteriori conoscenze del conduttore, di determinati esami e corsi di radiocomunicazione, corsi di alpinismo, limiti di età per i cani e i conduttori, valutazioni della condizione fisica , attrezzature speciali, corsi di primo soccorso, ecc.

Organizzazione

Requisiti per l’organizzatore

Diritto di esecuzione: il permesso di tenere un evento è concesso dall’organizzazione di riferimento (IRO, FCI ,ecc.). Il risultato deve essere reciprocamente riconosciuto da tutte le FCI-LAO e IRO-NGO. Un esame può aver luogo solo se vi partecipano almeno 4 diversi conduttore.

Requisiti dell’organizzatore: l’organizzatore deve disporre dei mezzi materiali, logistici e di personale come previsti dal regolamento dell’evento. Può organizzare un esame da solo o in collaborazione con altre organizzazioni. I figuranti e le persone di supporto sono assistenti del giudice d’esame e devono attenersi sempre alle istruzioni del giudice. I figuranti e le persone di supporto che non seguono le istruzioni del giudice, ad esempio aiutano il cane al momento della segnalazione e atteggiamenti simili, devono essere sostituiti e rimpiazzati. Per il gruppo di persone possono essere utilizzati solo cani con una buona socializzazione. Se i cani che fanno parte del gruppo di persone si comportano in modo asociale, devono essere sostituiti e rimpiazzati.

Direttore di prova: il giudice deve essere affiancato da un direttore di prova qualificato della organizzazione stessa o di un’altra organizzazione. Egli organizza e supervisiona debitamente tutti i lavori necessari per preparare e condurre l’esame in modo regolamentare. Il direttore di prova deve garantire in anticipo che siano creati i luoghi di lavoro conformi al presente regolamento. Il direttore di prova deve essere a disposizione del giudice per tutta la durata dell’esame.

Tempistica di richiesta esame: il responsabile del comitato organizzatore deve garantire che le schede di giudizio e i cataloghi con classifica delle prove siano correttamente inviati, in duplice copia, alle autorità nazionali competenti.

Amministrazione: il responsabile del comitato organizzatore deve gestire di tutte le formalità. Per questo è consigliabile che lo stesso lavori secondo una checklist (cose da fare, da controllare)

Requisiti del personale: il direttore di prova è responsabile della scelta del personale qualificato necessario.

Tabella orari: prima dell’inizio dell’evento, sarà stilata una tabella nella quale sono riportati gli orari delle singole prove dei partecipanti. La tabella oraria dovrebbe essere inviata ai giudici almeno 3 giorni prima dell’inizio degli esami.

È importante assicurarsi che ogni binomio sia giudicato, nella stessa sezione e livello, dallo stesso giudice e che i giudici d’esame non siano impegnati più di 9 ore al giorno.

Elenchi di valutazione: si applicano le procedure nazionali per la trasmissione della documentazione dei risultati dell’esame.

Ogni giudice può giudicare massimo 36 sezioni al giorno

Sezione A                ricerca

Livello V                  1 sezione

Livello A                  2 sezioni

Livello B                   3 sezioni

Sezione B      obbedienza e destrezza

Livello V                  1 sezione

Livello A                  1 sezione

Livello B                   1 sezione

Requisiti per i conduttori

Iscrizione alle prove d’esame: Il conduttore è tenuto a iscriversi all’esame in tempo utile. Se il conduttore non può presentarsi puntualmente, deve avvisare immediatamente il direttore di prova. Il conduttore deve informarsi personalmente sul termine delle iscrizioni. Ogni conduttore iscritto all’esame deve presentarsi alle singole prove d’esame con le attrezzature necessarie e un abbigliamento adeguato.

Presentazione e termine lavoro: La presentazione al giudice avviene prima del primo esercizio e la comunicazione di fine lavoro dopo l’ultimo esercizio con il cane al guinzaglio in posizione base con un guinzaglio di 1 m circa e un collare. Pettorine, imbracature, giubbotti di salvataggio ecc., sono permessi solo se previsti e descritti nelle rispettive sezioni d’esami. Il conduttore deve rispettare le istruzioni date dal giudice d’esame e dal direttore di prova. Ogni conduttore è tenuto a completare tutte le sezioni d’esame, anche se in una di esse non ha raggiunto il punteggio minimo. La fine dell’esame è data con l’annuncio del risultato dell’esame e la consegna del libretto delle qualifiche. Il ritiro dall’esame prematuramente a causa di malattia, infortunio o per una causa importante deve essere segnalato al direttore di prova. Un ritiro ingiustificato porta alla squalifica e è annotato nel libretto delle qualifiche.

Benessere degli animali: È necessario osservare le norme sul benessere degli animali, sulla sicurezza e sull’ambiente vigenti nel paese organizzatore. Durante l’intero evento dell’esame, qualsiasi coercizione del cane è inammissibile. Pertanto, un’eccessiva forzatura/imposizione o modi duri con i cani è sanzionata.

Responsabilità: Durante l’intero esame, il conduttore è responsabile per se stesso e per il suo cane. Il proprietario del cane è obbligato a risarcire tutti i danni a persone o cose causate da se stesso o dal suo cane. Il conduttore deve perciò essere in grado di presentare al direttore di prova prima dell’inizio delle prove un’assicurazione di responsabilità civile contro terzi per sé e per il cane. Le indicazioni date dal giudice, oppure dall’organizzazione sono accettate e seguite volontariamente dal conduttore ed eseguite a proprio rischio e pericolo.

Aiuti consentiti: Specialmente per le ricerche sono permessi i seguenti aiuti per dare sostegno tattico al lavoro di ricerca.

– Fischietto: Prima dell’esame si fanno sentire al giudice i segnali del fischietto. Se si usa il fischietto, non si possono dare contemporaneamente comandi vocali.

– Acqua e/o spugne: sono permessi durante la ricerca in accordo con il giudice d’esame, nel caso che situazioni esterne o condizioni atmosferiche lo richiedono, ma non direttamente dopo una segnalazione o al momento della segnalazione.

Aiuti non consentiti:

– GPS o altri strumenti che possono registrare la traccia del conduttore durante il lavoro di ricerca con eccezione in MT.

– oggetti motivazionali

– cibo

Requisiti per i cani

 Età minima: l’età minima dei cani per l’ammissione ai rispettivi esami è:

Età minima:

livello V

esame preliminare

15 mesi

 

livello A

esame

18 mesi

 

livello B

esame

20 mesi

Il giorno dell’esame il cane deve aver raggiunto l’età minima richiesta.

Identità del cane: un cane che non è identificabile tramite il controllo del tatuaggio o del microchip non può partecipare.

Ammissione: agli esami sportivi per cani da soccorso possono partecipare tutti i cani indipendentemente dalle dimensioni, dalla razza e dal certificato d’iscrizione a registri genealogici nazionali. Un conduttore può partecipare lo stesso giorno solo a un evento e nella stesso condurre massimo 2 cani. A ogni evento un  cane può partecipare massimo a due esami. Ogni prova deve essere completata prima che inizi la prima sezione del prossimo esame.

Ammissione al livello V: nessun requisito (Rispettare le normative NRO / LAO!)

Ammissione al livello A: aver superato il livello V della stessa specialità

Ammissione al livello B: aver superato 2 esami di livello A nella stessa specialità con la qualifica minima di Buono

Tutti i livelli di esame sono ripetibili. Dopo un esame non superato, il cane può essere riammesso a un esame della stessa specialità solo dopo un periodo di cinque (5) giorni. Dopo 2 esami di livello A superati (eccezione: L, W) con un giudizio minimo di buono (G) nella stessa specialità il cane il giorno seguente può essere qualificato per il livello B della stessa specialità se l’età di ammissione del cane per questo livello è stata raggiunta. Un cane non può essere condotto da più conduttore in una sessione d’esame. Per gli eventi che prevedono una classifica, il cane deve essere condotto nel più alto livello della specialità raggiunta finora. Le femmine in calore sono ammesse a tutti gli esami, ma devono essere tenute lontano dal resto dei partecipanti all’esame e lavorare per ultime, nella misura in cui ciò è organizzativamente possibile. I cani malati e contagiosi sono esclusi dagli esami e non possono essere portati nell’area d’esame.

Libretto delle qualifiche: i libretti delle qualifiche, rilasciati dall’organizzazione nazionale, sono obbligatori per tutti i partecipanti e devono essere registrati dalla FCI-LAO o dall’IRO NRO. Il libretto delle qualifiche è da consegnare nell’ufficio dell’organizzazione degli esami prima dell’inizio dell’esame. Il risultato dell’esame è registrato sul libretto delle qualifiche dall’ufficio dell’organizzazione, esaminato e firmato dal giudice d’esame. Una squalifica sarà registrata sul libretto delle qualifiche con nota o un timbro internazionale (“dis”) e la fondata spiegazione.

Vaccinazioni: la prova delle vaccinazioni richieste a livello nazionale (certificato di vaccinazione) è da presentare al direttore di prova a sua richiesta, prima dell’inizio della prova.

Comportamento sociale: il giudice osserva il carattere del cane prima dell’inizio dell’esame e durante l’esame. Il giudice è obbligato, in caso di difetti caratteriali evidenti del cane, a interrompere la prova e in caso di comportamento aggressivo squalificare il cane e informare immediatamente il direttore di prova.

Difetti che portano alla squalifica:

– comportamento aggressivo verso persone estranee e altri cani

– l’allontanamento del cane dal conduttore o dall’area di lavoro

Controllo del cane: se il cane mostra poca obbedienza, cioè il conduttore non ha sotto controllo il proprio cane, il giudice d’ esame dà al conduttore tre possibilità di richiamare il cane a sé. Il giudice d’esame è autorizzato a interrompere il lavoro se è chiaramente riscontrabile che il cane è scarsamente preparato, non mostra sufficiente disponibilità al lavoro, non è sotto controllo del conduttore in modo evidente o si vedono chiare limitazioni fisiche.

Equipaggiamento: è ammessa una pettorina, tranne che nella ricerca di macerie. Illuminazione e/o campanelle sono ammessi. Per illuminazione si intende per es. una luce lampeggiante o luci che si illuminano piegandole (Knicklicht), che consente al conduttore di vedere il cane, ma non una lampada o un riflettore applicati sul cane per aiutarlo nel suo orientamento. Come collare può essere usato un collare non modificato normalmente in commercio. Il collare è indossato dal cane o portato con sé dal conduttore. Collari antiparassitari sono consentiti, se portati in modo non aderenti.

Infrastrutture

Generale: tutte le informazioni sull’attrezzatura in termini di materiali, costruzione e dimensioni sono disponibili in aggiunta al testo anche negli schizzi nell’appendice separata. Per eseguire l’esame, devono essere disponibili in tutte le sezioni aree di lavoro che corrispondono ai requisiti delle richieste degli esami. La decisione di poter accedere agli spazi di lavoro per la sezione A al di fuori dei tempi d’esame spetta alla direzione dell’organizzazione e al giudice d’esame.

Sicurezza: le superfici di lavoro e le attrezzature devono essere conformi alle norme di sicurezza del rispettivo paese al fine di evitare incidenti. Il giudice d’esame può rifiutare superfici di lavoro o attrezzature se ci sono pericoli per il conduttore o per il cane.

Assistenti: le persone di supporto devono comportarsi in modo neutrale durante il lavoro del cane e non disturbarlo.

Organizzazione esame obbedienza e destrezza

Generale: il giudice può rifiutare regolamento d’esame aree di lavoro o attrezzi se non corrispondono alle disposizioni del F,FL,T,MT: per eseguire le prove di obbedienza e destrezza deve essere disponibile un’area dalle dimensioni idonee.

Segnali di indicazione: i luoghi da indicare vanno segnalati come descritto nei rispettivi esercizi o schizzi. Il giudice deciderà la disposizione degli attrezzi e degli esercizi dopo aver preso visione del campo. Ciò vale particolarmente per l’esercizio di terra resta con distrazione, per il gruppo di persone e per i lavori a distanza. In accordo con il giudice d’esame vanno evidenziati i punti di posizionamento del corrispondente inizio esercizio. Va tenuto conto che nelle informazioni riguardanti le distanze calcolate in passi, un passo è calcolato con 0,7 m.

Gruppo di persone: Per il gruppo, si consiglia di evidenziare nel luogo adatto due cerchi con un raggio di 2,0 e 2,5 m Il gruppo rimane nel cerchio interno, il conduttore si sposta sul cerchio esterno. Quindi, c’è una distanza di 0,50 m tra il conduttore e il gruppo. Il gruppo deve essere composto da quattro persone, due delle quali avranno ciascuna un cane ben socializzato (maschio e femmina) al guinzaglio. Il gruppo si muove circolarmente, in senso orario. Il movimento e l’arresto sono impartiti dal giudice d’esame o dal direttore di prova.

Terra resta con distrazione: Due posti evidenziati da una linea per maschio e femmina. La distanza dagli attrezzi alla posizione dei cani in terra deve essere di almeno 10 m, tra i cani (maschio e femmina) almeno 6 m.

Trasporto e consegna del cane: 

– 1 tavolo o posto elevato

– 1 segno per la consegna

– 1 segno per il punto finale

Riporto: almeno 5 oggetti di utilizzo comune, grandi al massimo come una scarpa, ognuno fatto da uno dei seguenti materiali: legno, pelle, metallo leggero, tessuto, plastica e/o una combinazione di essi. Riporti, giocattoli o simili non sono considerati oggetti di utilizzo comune. Non sono ammessi nemmeno oggetti modificati (guanti fasciati o altri oggetti assemblati).

Materiale sgradevole: Su una superficie di circa 3 x 3 m è depositato del materiale da costruzione grossolano. Per il suo attraversamento questa superficie deve risultare scomoda e i materiali devono essere sgradevoli in modo evidente e i materiali instabili e diversi.

Ponte rigido in legno: Il ponte rigido in legno è composto da due supporti fissi e una tavola superiore (lunghezza c/a 4m; larghezza di c/a 30 cm) fissata sui supporti all’inizio e alla fine della tavola.

Invio a distanza pista, superficie e macerie: I tavoli utilizzati hanno un’altezza di 60 cm, la superficie dei tavoli misura 100×100 cm. Sono ammessi rivestimenti antiscivolo. I tavoli non possono essere avvolti o contrassegnati.

– 1 segno per il punto di partenza

– cartellini per l’estrazione della sequenza (nel livello B)

Ponte in legno instabile: L’asse instabile consiste di due barilotti della stessa dimensione, del diametro di 40 cm e una tavola da ponteggio lunga c/a 4 m, e larga c/a 30 cm. La costruzione deve essere progettata in modo che la tavola si muova di circa 20 cm. Sono consentite costruzioni simili delle stesse dimensioni e mobilità, ad es. due supporti fissi con una tavola che slitta.

Scala: Scala a pioli lunga 4 m, interasse pioli di 30 cm al centro, larghezza dei pioli 5 cm, 14 pioli, due supporti fissi all’inizio e alla fine della scala, altezza della scala da terra circa 50 cm. Asse di salita: lunghezza 120 cm, larghezza 50 cm, traversini per facilitare la salita sono permessi. L’asse di salita deve essere robusta, fissata e connessa in modo stabile con la scala.

Tunnel: Ingresso rigido con diametro di 50 cm. di lunghezza di 3 m. collegato con tunnel di materiale morbido della lunghezza di 3 m.

Swing: Impianto composto da:

– 1 asse di legno della lunghezza di circa 3,0 m, larghezza di circa 30 cm

– 1 struttura di supporto sia all’inizio sia alla fine con dispositivo per il montaggio dell’asse di legno, misura da terra 40 cm.

Salita e discesa:

– 2 tavole di legno della lunghezza di circa 1,5 m, larghezza di circa 30 cm

– dimensione dal bordo superiore al terreno 35 cm

– montanti trasversali come aiuti alla salita sono consentiti

Lo swing è composto da due supporti e un’asse che è fissata ai supporti tramite corde o catene, oltre a 2 assi per la salita e la discesa. L’asse di legno centrale è sospeso dalla struttura portante in modo da oscillare liberamente. Costruzioni simili con le stesse dimensioni e le stesse caratteristiche (movimento sia lateralmente sia longitudinalmente) sono permesse.

Organizzazione prove di ricerca

Pista: quando ci sono più concorrenti in gara le piste devono essere sorteggiate sul campo. Al livello B ci deve essere un chiaro grado di difficoltà nella tracciatura, come ad esempio cambiamenti della tipologia del terreno, fossati, percorsi di attraversamento e/o strade, ecc. La traccia deve essere registrata in modo adeguato e dettagliato e messa a disposizione del giudice (es. GPS e schizzo della traccia). Le curve ad arco non rappresentano un cambiamento di direzione.

Oggetto di identificazione (ID): 1 articolo di uso quotidiano ben impregnato d’odore, che non spicchi in modo significativo dal terreno e non sia visibile al Conduttore.

Oggetti: sono ammessi solo articoli di uso quotidiano e ben usurati, realizzati con qualsiasi materiale e dalle dimensioni massime di una scarpa da ginnastica e che non si distinguano in modo significativo dal terreno. Il figurante tracciatore posa gli oggetti durante la tracciatura mentre cammina senza fermarsi.

Macerie: l’area di ricerca è visivamente delimitata o i suoi confini sono chiaramente evidenziati. L’organizzatore deve, in accordo con il giudice d’esame, preparare i nascondigli in modo che le norme di sicurezza possano essere rispettate.

Macerie livello A: l’area di ricerca deve essere visibile al conduttore.

Macerie, livello A e B: fumo, rumori di motore, colpi di martello, tamburi, supporti audio ecc. sono consentiti come distrazioni. La distrazione deve essere concordata con il giudice d’esame.

Figuranti

Generale: i figuranti sono assistenti del giudice d’esame. Devono stare immobili e in silenzio nel nascondiglio, i figuranti non possono aiutare mai e in nessun modo né il conduttore né il cane, in particolare l’aiuto per la segnalazione del cane sul figurante è proibita. Nei nascondigli inutilizzati o nelle buche di neve non devono rimanere oggetti come coperte, zaini o simili.

Superficie: il colore degli abiti dei figuranti non deve discostare molto dal terreno, soprattutto non devono essere indossati vestiti con colori riflettenti o luminosi. I figuranti prendono la loro posizione nel luogo stabilito, indicato dal giudice d’esame. La distanza da un figurante all’altro deve essere almeno di 20 m.

I figuranti si comportano nei nascondigli secondo le istruzioni del giudice d’esame. Nel nascondiglio devono essere seduti o sdraiati. I figuranti devono aver assunto la loro posizione nel nascondiglio almeno 10 min. prima dell’inizio della ricerca del cane. Il cane deve aver la possibilità di avere contatto fisico e visivo con i figuranti, i figuranti non possono essere coperti completamente da teloni, coperte e simili. I figuranti devono lasciare il nascondiglio dopo essere stati trovati dal cane, seguendo le istruzioni del giudice d’esame. Anche stuoie e materassini ecc. devono essere rimossi. Le posizioni dei figuranti possono essere cambiate dopo ogni cane. Nascondigli usati possono essere riutilizzati.

Macerie: i figuranti devono essere messi nei nascondigli almeno 10 minuti prima che inizi il lavoro di ricerca del cane. I figuranti non devono essere chiusi ermeticamente nei nascondigli. Speciale attenzione va data a eventuali gas tossici nei nascondigli. La distanza fra i figuranti deve essere di almeno 10 metri e il nascondiglio deve essere scelto in modo che sia possibile una chiara segnalazione differenziata del cane. I nascondigli usati possono essere riutilizzati. Quando si cambiano i nascondigli tuttavia, si deve eliminare il più possibile il rischio di false segnalazioni da parte dei cani, lasciando aperti i nascondigli quando non sono occupati. Il cane non deve avere la possibilità di contatti fisici e visivi con i figuranti nei livelli A e B, e le coperture dei nascondigli devono essere meno evidenti possibili.

Macerie A e B: il cane nella ricerca dei figuranti nei livelli A e B, non deve avere nessun contatto visivo e/o fisico con questi e la copertura deve essere la più discreta possibile.

I giudici d’esame

Autorizzazione: gli esami possono essere fatti solo da giudici d’esame qualificati e approvati dall’organizzazione di riferimento (FCI o IRO).

Si applicano le disposizioni sul regolamento dei giudici d’esame validi per l’organizzazione di riferimento dell’associazione organizzatrice.

Generale: la decisione del giudice d’esame è inappellabile e vi è il diritto di ricorso in caso di violazione del regolamento. In circostanze impreviste, il giudice d’esame è libero di far ripetere esercizi o sezioni. Tuttavia, il conduttore non può pretendere di ripetere un esercizio. Il giudice d’esame non può giudicare nessun cane in suo possesso o del quale lui è il proprietario o sia stato l’allevatore. Prima dell’inizio di ogni prova, i giudici d’esame hanno il compito di assolvere a tutti i compiti dati dalla loro funzione, soprattutto di controllare i luoghi di lavoro dei cani e se necessario, in accordo con il direttore di prova apporre correzioni. Se non fosse possibile la correzione sarà il giudice d’esame a decidere se svolgere l’esame. I giudici d’esame sono dotati degli indumenti protettivi necessari per il loro lavoro, in particolare casco e scarpe di sicurezza nelle macerie.

Ammonizione / interruzione / squalifica

Avviso: un ammonimento, un’interruzione o una squalifica deve essere comunicata oralmente al conduttore immediatamente dopo il provvedimento.

Motivi:

– mancato adempimento di una disposizione del giudice d’esame.

– aiuti non permessi, toccare il cane durante il lavoro di ricerca e durante l’obbedienza e la destrezza, salvo delle lodi;

– comportamento antisportivo;

– Rinuncia a eseguire un esercizio o parte di esso.

Al primo ammonimento sono detratti 5 punti, al secondo ammonimento sarà interrotta la rispettiva sezione.

Interruzione

Se una sezione di lavoro è interrotta, la stessa sarà considerata non superata. I punti assegnati fino ad allora, meno una decurtazione obbligatoria di 61 punti nella sezione A e 31 punti nella sezione B, saranno riconosciuti e il partecipante inizierà, se necessario, nella sezione successiva del suo esame.

Motivi:

– se il cane lascia l’area d’esame e dopo il terzo comando vocale non torna dal conduttore

– se il cane non mostra obbedienza, dopo il 3 comando vocale

– in caso di una carente preparazione

– in caso di carente predisposizione al lavoro

– se il cane evidenzia paura allo sparo

– difetti d’indole (carattere) del cane

– quando sono evidenti significative limitazioni fisiche del cane e/o del conduttore

– dopo un 2° ammonimento

– se il cane è premiato con cibo o oggetti motivazionali durante il lavoro

– dopo una seconda falsa segnalazione

Squalifica:

In caso di squalifica, l’esame deve essere interrotto immediatamente. Non saranno assegnati punti per l’esame intero. La squalifica sarà scritta sul libretto delle qualifiche con la motivazione e sulla tabella dei risultati. Seguirà un rapporto scritto dal giudice d’esame al referente di formazione dell’IRO rispettivamente al LAO pertinente della FCI (ENCI per l’Italia). Questi possono decidere circa ulteriori sanzioni. È consentito un divieto preventivo di partecipare a esami da parte di IRO, NRO o LAO fino a indagine completata sull’accaduto.

Motivi:

– comportamento antisportivo del conduttore prima, durante e dopo l’esame

– l’uso di mezzi coercitivi in tutta l’area d’esame e nelle zone adiacenti

– comportamento aggressivo del cane nei confronti di persone e/o animali

– ferimento di un figurante

– ritiro immotivato dall’esame

Sanzioni e ricorsi a causa di violazione delle regole

Ricorso: un ricorso può essere presentato solo per violazione del regolamento e non per decisioni del giudice d’esame. I conduttori che vogliono impugnare la sentenza del giudice d’esame per violazione delle norme, hanno la possibilità, nello stesso giorno fino a 30 minuti dopo il lavoro (fine ultimo lavoro con il cane), di far pervenire per iscritto e allegando le motivazioni con un deposito in denaro di 300 euro, al direttore di prova. Se il ricorso è respinto, il deposito non è restituito.

Istanza di ricorso: la commissione di ricorso è composta come segue:

il direttore di prova e il giudice d’esame coinvolto

Se non è possibile raggiungere un accordo, la questione deve essere segnalata all’organizzazione di riferimento dell’organizzatore, che poi prende una decisione definitiva. Negli eventi sovraregionali, l’autorità di ricorso deve essere specificata nelle specifiche dell’evento.

Gestione dell’Istanza di ricorso: L’organo competente, deve affrontare il ricorso immediatamente dopo che è stato reso pubblico. Possono essere consultati eventuali testimoni. La decisione dell’autorità è vincolante.

Svolgimento degli esami e valutazioni – Disposizioni generali

La valutazione dei risultati mostrati può avvenire solo in base ai criteri di questo regolamento ed è dato in qualifiche e punti. Le qualifiche e i punti corrispondenti devono riflettere l’esecuzione dell’esercizio. Per gli eventi con classifica, in caso di parità di punteggio sono decisivi i punteggi ottenuti nella sezione di ricerca prima e poi nella sezione di obbedienza. Nella valutazione complessiva possono essere assegnati solo punti interi. Questo non significa che gli esercizi individuali non possono essere valutati con punti parziali. Se il risultato finale di una sezione non raggiunge un punteggio completo, sarà arrotondato per eccesso o per difetto a seconda dell’impressione generale del lavoro svolto in quella sezione. Un esame è superato se il cane ha raggiunto in ciascuna sezione almeno il 70% dei punti possibili. Valgono le normative nazionali per la trasmissione o la documentazione dei risultati degli esami. Si dovrà tener conto che un errore che si manifesta durante tutto il lavoro (ad es. la posizione base storta) non sia valutato in ogni esercizio in modo troppo rigido. Tale errore può anche essere menzionato nella fase della disamina e preso in considerazione in tale contesto. In linea di principio, valgono tutte le disposizioni descritte nel capitolo 3, insieme a ulteriori disposizioni e criteri di valutazioni elencate sotto le singole sezioni e livelli.

Tabella punti

 

Qualifica

E

eccellente

MB

molto buono

B

buono

SUFF

sufficiente

INS

insufficiente

Totale max min max min max min max min max min
    96%   90%   80%   70% 69% 0%
5 5 5.0   4.5   4.0   3.5 3.0  
10 10 10.0 9.5 9.0 8.5 8.0 7.5 7.0 6.5
15 15 14.5 14 13.5 13 12.0 11.5 10.5 10.0
20 20 19.5 19 18.0 17.5 16.0 15.5 14.0 13.5
30 30 29.0 28.5 27.0 26.5 24.0 23.5 21.0 20.5
40 40 38.5 38 36.0 35.5 32.0 31.5 28.0 27.5
50 50 48.0 47.5 45.0 44.5 40.0 39.5 35.0 34.5
60 60 57.5 57 54.0 53.5 48.0 47.5 42.0 41.5
70 70 67.0 66.5 63.0 62.5 56.0 55.5 49.0 48.5
80 80 76.5 76 72.0 71.5 64.0 63.5 56.0 55.5
100 100 96.0 95.5 90.0 89.5 80.0 79.5 70.0 69.0
200 200 191.0 190.5 180.0 179.5 160.0 159.5 140.0 139.0
300 300 286.0 285.5 270.0 269.5 240.0 239.5 210.0 209.0

Esecuzione e valutazione obbedienza e destrezza

Valutazione del conduttore e del cane

Generale conduttore:

– il comportamento del conduttore

– il lavoro del binomio

– il comportamento sportivo fa parte della valutazione

Una posizione con gambe allargate del conduttore è considerata un errore e penalizza ogni esercizio.

Generale cane: piacere di lavorare, controllo, gestione, agilità, condizione fisica, resistenza e impressione generale, così come l’indifferenza allo sparo, tranne che in valanga e soccorso in acqua.

Comandi vocali/visivi: la scelta di comandi visivi/vocali per l’esecuzione di un esercizio è lasciata al conduttore, ma devono essere brevi. Il nome del cane è considerato un comando vocale. Se il cane ha bisogno di un secondo comando vocale e/o un comando visivo per eseguire un esercizio o parte di un esercizio questo svaluta l’esercizio o parte dell’esercizio di due qualifiche. Se il cane rifiuta l’esecuzione di un attrezzo o di una struttura, l’esercizio sarà valutato con 0 punti. Una ripetizione di un attrezzo o di una struttura non è permessa. Se il cane ha bisogno di un 3° comando vocale e/o visivo per eseguire un esercizio, l’intero esercizio sarà valutato con insufficiente. Se il cane non esegue l’esercizio dopo il 3°comando vocale/visivo, l’esercizio sarà interrotto e sarà valutato con 0 punti. Tra un comando vocale/visivo e il successivo bisogna aspettare circa 3 secondi. Spetta al conduttore utilizzarne anche solo uno. Se usa entrambi devono essere dati simultaneamente. Le violazioni svalutano l’esercizio totale di conseguenza. Il nome del cane è considerato 1 comando vocale. Comandi vocali/visivi non utilizzati non sono considerati nella valutazione.

Aiuti: ulteriori comandi visivi/vocali e gli aiuti posturali, così come altri aiuti nascosti saranno penalizzati di conseguenza.

Svolgimento: il cane è condotto con un’andatura naturale. Il cane segue il conduttore all’altezza del ginocchio, attento, gioioso, vicino e dritto. Quando si ferma il conduttore, il cane si deve sedere spontaneamente dritto e vicino.

Posizioni: dopo il comando vocale e/o visivo, il cane deve assumere la posizione rapidamente, senza esitazione, dritto e in attenzione.

Dietrofront e messa in posizione base: il conduttore esegue il dietrofront girando a sinistra (ruotando di 180 gradi sul posto). Sono possibili due varianti:

Il cane gira con una svolta a destra dietro il conduttore oppure,

Il cane esegue una svolta a sinistra, girando di 180 gradi sul posto.

La posizione di base finale può essere eseguita girando stretto dietro al conduttore o dal davanti.

Richiamo, fronte e posizione base: Il cane deve avvicinarsi rapidamente e con gioia, sedersi vicino e in modo dritto davanti al conduttore e dopo una pausa di 3 secondi (dal fronte) portarsi nella posizione base.

Scala/ponte in legno instabile/swing

Errori con detrazione punti:

– salita esitante o troppo frettolosa

– percorso esitante, pauroso, insicuro o irregolare

– esitare nell’assumere una posizione

– mancato raggiungimento della fine dell’attrezzo

Errori ripetuti: un errore che si manifesta durante tutto il lavoro (ad es. la posizione base storta) non è valutato in ogni esercizio in modo troppo rigido. Tale errore può anche essere menzionato nella fase della disamina e preso in considerazione in tale contesto.

Estrazione e ordine di esecuzione degli esercizi

Livello V: nella fase dell’esame preliminare non vi è alcuna estrazione sull’ordine di esecuzione degli esercizi in obbedienza e destrezza. Ciò avviene secondo l’ordine del regolamento d’esame.

Livello A e B: il sorteggio per l’ordine di esecuzione degli esercizi è effettuato prima dell’inizio dell’esame ed è lo stesso per ogni partecipante. Il primo esercizio sarà la condotta senza guinzaglio e l’ultimo il terra resta con distrazioni. Tutti gli esercizi di destrezza faranno parte di un blocco. Il giudice d’esame decide la successione degli esercizi di destrezza. Pertanto, l’estrazione ha luogo per:

– controllo a distanza

– riporto

– trasporto

– invio su stalli

– blocco destrezza (scala, ponte in legno instabile o swing, tunnel)

Inizio e fine degli esercizi

Esecuzione: nell’obbedienza e destrezza ogni esercizio inizia e finisce con la posizione base su richiesta del giudice d’esame. Nella posizione base il cane è seduto stretto e dritto a sinistra del conduttore in modo tale che la spalla del cane è posizionata all’altezza del ginocchio del conduttore. In caso di mancato rispetto di questi requisiti l’esercizio sarà svalutato di conseguenza. Se il conduttore cambia la sua posizione durante un esercizio senza il permesso del giudice o se non lo richieda l’esercizio stesso, l’esercizio sarà svalutato di conseguenza. Il cane deve eseguire gli esercizi con gioia e rapidità. Ogni posizione base iniziale e ogni fermata sono da eseguire dal cane spontaneamente senza comandi vocali/visivi. Nella destrezza, ogni esercizio inizia con la posizione base a circa 2 passi davanti all’attrezzo e finisce con la posizione base a circa 2 passi dopo l’attrezzo, salvo diversamente descritto nell’esercizio. È concesso un breve elogio del cane dopo aver completato un esercizio. Il cane può spostarsi su comando dalla posizione “fronte” alla posizione base, girando stretto dietro al conduttore o direttamente.

Valutazione della sensibilità allo sparo

Organizzazione dell’esercizio: durante l’obbedienza e la destrezza e il terra resta con distrazioni, saranno sparati 2 colpi di pistola a salve da 6 mm

Esecuzione: gli spari saranno eseguiti con un’interruzione da 3 a 5 secondi durante il primo esercizio di obbedienza e destrezza su indicazione del giudice d’esame.

Gli spari saranno eseguiti da un assistente con la canna rivolta verso l’alto.

Valutazione: il cane deve dimostrarsi indifferente agli spari. Se il cane, a causa dello sparo, durante l’esercizio “terra resta con distrazione” dalla posizione “terra”, si alza o assume la posizione di ”seduto” o abbandona la sua posizione di terra ma resta nei tre metri ci sarà una valutazione parziale. Se il cane diventa aggressivo dopo lo sparo, l’esercizio sarà penalizzato e valutato a seconda che il cane rimanga, o no, sotto controllo da parte del conduttore. Il punteggio pieno lo può ricevere solo un cane che si dimostra indifferente allo sparo. Spetta al giudice di ripetere, indipendentemente dall’obbedienza e dalla destrezza una prova di sparo. Se il cane evidenzia paura la sezione sarà interrotta.

Schema di Condotta IPO-R DiscoveryDogs

Schema della Condotta 

Esercizio condotta con guinzaglio – condotta senza guinzaglio

Condotta con guinzaglio: il cane è al guinzaglio.

Condotta senza guinzaglio: il cane non è al guinzaglio.

Esecuzione: il giudice d’esame dà l’indicazione per l’inizio dell’esercizio. Tutto il resto, come svolte, arresti, cambi di andatura, ecc. è eseguito senza indicazioni del giudice d’esame o del direttore di prova. All’inizio dell’esercizio, il team conduttore/cane cammina con andatura normale in linea retta per 50 passi senza fermarsi. In questa fase ci saranno i due colpi di pistola. Dopo un dietrofront e ulteriori 10-15 passi ad andatura normale il binomio dovrà effettuare almeno 10 passi di corsa e 10 passi lenti. Il cambio di andatura dalla corsa al passo lento, dovrà essere eseguita senza passi intermedi. Le diverse andature devono differire in modo significativo nella velocità sia del conduttore sia del cane. Quindi il team conduttore/cane fa alcuni passi ad andatura normale, esegue il primo angolo con un lato di 20 – 25 passi, senza cambiare l’andatura, un secondo angolo con un lato di 25 – 30 passi, un dietrofront, altri 10 – 15 passi ad andatura normale e la posizione base. Dopo altri 10 – 15 passi ad andatura normale, seguirà un angolo con un lato di 20 – 25 passi ad andatura normale fino al ritorno del punto della partenza con la posizione base.

Valutazione: posizione avanzata rispetto al conduttore, deviazioni laterali, rimanere indietro, seduto lento o esitante, guinzaglio teso, chiusura del cane, ogni supplementare comando vocale/visivo e aiuti posturali svalutano l’esercizio di conseguenza.

Schema passaggio nel Gruppo IPO-R DiscoveryDogs

Schema passaggio nel Gruppo 

Esercizio passaggio nel gruppo di persone

Gruppo di persone: nell’esercizio ”Passaggio nel gruppo di persone” il lavoro del gruppo vale un terzo del punteggio totale dell’esercizio.

Livello V: il cane è al guinzaglio.

Livello A, B: il cane non è al guinzaglio.

Esecuzione: prima che il conduttore entri nel gruppo, il gruppo è fermo su ordine del giudice. Dalla posizione base il team conduttore/cane passa vicino, ad andatura normale, in senso antiorario, all’esterno del gruppo di persone che si muove in cerchio, in modo che il cane sotto esame incontri direttamente ciascuno dei cani presenti nel gruppo. Il team conduttore/cane si ferma una volta, con il gruppo di persone che continua a essere in movimento e almeno una persona ed entrambi i cani superano il binomio. Su istruzione del giudice il gruppo di persone si ferma. Successivamente, il conduttore con il suo cane attraversa il gruppo di persone secondo lo schema e gira intorno ad una persona dalla sinistra e a una dalla destra. Il giro intorno alle persone sarà eseguito sempre intorno a quelli che hanno i cani. Dopodiché il conduttore si ferma in mezzo al gruppo di persone. Il gruppo di persone inizierà a muoversi di nuovo e il team conduttore/cane esce dal gruppo e termina l’esercizio.

Livello V: dopo aver terminato il passaggio nel gruppo di persone, al cane sarà tolto il guinzaglio.

Valutazione: Nel gruppo di persone il cane deve comportarsi in un modo socievole.

Mancanza di concentrazione, così come ulteriori comandi vocali e visivi svalutano l’esercizio di conseguenza. Se il cane si dimostra aggressivo e attacca un cane del gruppo, sarà squalificato.

Schema Terra con richiamo DiscoveryDogs

Schema Terra con richiamo

Esercizio terra con richiamo

Esecuzione: dalla posizione base, il conduttore procede su una linea dritta con il cane in condotta. Dopo 10- 15 passi, il cane deve mettersi a terra su un comando vocale e/o visivo “terra” in direzione di marcia, senza che il conduttore interrompa la sua andatura o si volti indietro. Dopo altri circa 30 passi in direzione rettilinea, il conduttore si ferma e si gira verso il suo cane che sarà in posizione terra tranquillo.

Su indicazione del giudice d’esame, il conduttore chiama il suo cane con un comando vocale o visivo al fronte. Il cane si dovrà avvicinare al suo conduttore velocemente e gioioso e sedersi davanti, vicino a lui. Su un comando vocale il cane dovrà assumere la posizione base.

Valutazione: errori di sviluppo dell’esercizio, mettersi a terra lentamente, rimanere a terra inquieto, accorrere lentamente, errori nella posizione del fronte e della posizione di fine esercizio così come ulteriori comandi vocali e aiuti posturali svalutano l’esercizio di conseguenza.

Esercizio cambio posizione

Schema Cambio di Posizione Ipo-R DiscoveryDogs

Schema Cambio di Posizione 

Esecuzione: il conduttore assume la posizione base a 10 m dal tavolo. Da lì, invia il cane con un comando visivo e/o vocale sul tavolo. Il cane deve saltare senza esitazione sul tavolo e rimanere fermo. Sul tavolo il cane deve mostrare le seguenti posizioni su indicazione del giudice d’esame: seduto, terra e in piedi. Alla fine dell’esercizio, il cane è richiamato su indicazione del giudice d’esame al fronte e poi su un comando vocale dato dal conduttore mettersi in posizione base.

Valutazione: saltare sul tavolo in modo esitante, accorrere lentamente, errori nella posizione del fronte e della posizione di fine esercizio così come ulteriori comandi vocali e aiuti posturali svalutano l’esercizio di conseguenza. Posizioni non mostrate svalutano l’esercizio secondo la descrizione del rispettivo livello di esame.

Esercizio riporto in piano

Gli oggetti del riporto sono forniti dall’organizzatore come indicato in precedenza.

Livello A il conduttore sceglie l’oggetto per il riporto tra quelli messi a disposizione dall’organizzatore. Livello B il giudice d’esame sceglie l’oggetto all’inizio dell’esame e sarà lo stesso per tutti i team conduttore/cane.

Esecuzione: il conduttore si avvicina poco prima dell’inizio dell’esercizio con il cane al piede al posto dove sono a disposizione gli oggetti per il riporto, prende l’oggetto e a fine esercizio lo rimetterà al posto dove lo ha prelevato.

Dalla posizione base il conduttore lancia l’oggetto a una distanza di circa 10 passi Il comando vocale per il riporto dell’oggetto può essere dato solo quando l’oggetto è fermo per terra. Il cane che siede libero al fianco del conduttore deve correre velocemente verso l’oggetto prenderlo immediatamente in bocca e riportarlo direttamente al suo conduttore alla stessa velocità dell’andata. Il cane si deve sedere davanti vicino al conduttore e tenere in bocca l’oggetto fino a quando il conduttore glielo toglie dopo una breve pausa  con  un  comando  vocale.  Su  un  comando  vocale  il  cane  deve  assumere  la  posizione  base.  Il conduttore non può lasciare la sua posizione durante l’intero esercizio.

Valutazione:

Errori e motivo di decurtazione punti sono:

– corsa lenta e non diretta verso l’oggetto

– errore durante la presa dell’oggetto

– corsa lenta, o non diretta verso il conduttore

– far cadere l’oggetto

– giocare con l’oggetto o masticarlo

Un lancio troppo corto o troppo lungo dell’oggetto e aiuti da parte del conduttore svalutano l’esercizio di conseguenza. Se il conduttore cambia la sua posizione di stazionamento, l’esercizio è valutato 0 punti. Se il cane non riporta l’oggetto, l’esercizio è valutato con 0 punti.

Schema Trasporto IPO-R DiscoveryDogs

Schema Trasporto e Consegna 

Esercizio trasporto e consegna

Esecuzione: una persona di supporto è a disposizione.

Dalla posizione base il cane salta su un comando vocale o/e visivo su un tavolo e da li, il conduttore lo solleva e lo porta per 10 passi in linea retta e lo consegna alla persona di supporto. Durante il trasporto il cane deve poter muovere la coda liberamente. Il conduttore dovrebbe essere in grado di portare il suo cane. Se il conduttore non ne fosse in grado una persona di supporto sostituisce il conduttore nel sollevamento, il trasporto e la consegna del cane. Il conduttore camminerà vicino alla persona di supporto fino al momento della consegna ed eseguirà da questo momento in poi la fine dell’esercizio.

Livello V: successivamente, la persona di supporto con a fianco il conduttore porta il cane con la testa rivolta verso il conduttore per 10 passi. Il conduttore è autorizzato a parlare con il suo cane. Quando la persona di supporto avrà depositato il cane per terra, il conduttore termina l’esercizio mettendo il cane nella posizione base.

Livello A, B: dopo la consegna, la persona di supporto trasporta il cane avanti in linea retta per 10 passi e lo deposita per terra, mentre il conduttore rimane fermo. Il cane deve rimanere in posizione fino a quando il conduttore, su indicazione del giudice d’esame lo richiama al fronte con un comando verbale. Il cane deve accorrere veloce, gioioso e sedere davanti, vicino al suo conduttore. A un comando vocale il cane si metterà in posizione base.

Valutazione: se il cane non si mostra cooperativo, è agitato mentre è trasportato, ringhia leggermente o si divincola   mentre   è    preso    in    braccio   o   mentre   è    depositato   per    terra    l’esercizio   è svalutato conseguentemente. Se il cane salta giù durante il trasporto, l’esercizio è valutato insufficiente. Se il cane si allontana dalla persona di supporto dopo essere stato depositato per terra, l’esercizio sarà valutato al massimo con sufficiente.

Esercizio terra resta con distrazioni

Esecuzione: prima dell’inizio degli esercizi di obbedienza e destrezza del secondo cane, il conduttore si sposta con il suo cane al piede fino al posto appositamente segnalato per il terra resta con distrazione e assume la posizione base. Su indicazione del giudice d’esame mette il suo cane a terra con un comando vocale o visivo, senza lasciare alcun oggetto dal cane. Il conduttore si reca in un posto distante 40 passi indicatogli  dal  giudice  d’esame  e  si  ferma  guardando  il  cane  in  silenzio  e  senza  muoversi.  Alla  fine dell’esercizio 1 dell’altro cane, il conduttore entra autonomamente nel gruppo di persone e quindi ritorna nella sua posizione originale. Su istruzioni del giudice d’esame, il conduttore si dirige verso il suo cane e si mette al suo fianco destro. Su un’altra istruzione del giudice d’esame, il conduttore dà al proprio cane un comando vocale o visivo per il seduto al quale il cane deve assumere la posizione di seduto velocemente e dritto.

Valutazione: un terra resta del cane inquieto e non concentrato, alzarsi o mettersi seduto troppo presto o andare incontro al conduttore al momento del ritiro del cane svaluta l’esercizio di conseguenza. Ulteriori comandi vocali/visivi e aiuti posturali, comportamento irrequieto del conduttore e altri aiuti nascosti svalutano l’esercizio di conseguenza.

Schema Passaggio su materiale sgradevole

Schema Passaggio su materiale sgradevole

Esercizio Passaggio su materiale sgradevole

Esecuzione: il conduttore assume con il suo cane la posizione base davanti alla zona del materiale sgradevole. Con comando vocale per “camminare al piede” entra con il cane libero dal guinzaglio nella zona del materiale sgradevole e la attraversa in andata e in ritorno. Durante la fase del ritorno il conduttore si deve fermare 1 volta. Il cane si deve sedere in modo rapido e autonomamente. Dopo aver lasciato la zona del materiale sgradevole, il conduttore assume con il proprio cane la posizione base.

Valutazione: comportamento incerto del cane, esitare e schivare i materiali svalutano l’esercizio di conseguenza.

Schema Tunnel IPO-R DiscoveryDogs

Schema Esercizio Tunnel

Esercizio tunnel

Esecuzione: il conduttore si avvicina con il cane al piede davanti al tunnel e assume la posizione base. Su un comando vocale e/o visivo il cane deve attraversare il tubo in modo sicuro. Dopo che il cane è uscito dal tubo su un comando vocale e/o visivo per “fermo” il cane deve fermarsi. Su indicazione del giudice d’esame il conduttore si dirige verso il suo cane e a un comando vocale o visivo lo mette in posizione base.

Valutazione: un ‘entrata e un attraversamento del tunnel incerto, esitante e/o frenetico svalutano l’esercizio di conseguenza. Se il cane non esce dal tunnel, o non si ferma al comando del conduttore all’uscita del tunnel l’esercizio è valutato insufficiente.

Schema Passaggio su ponte IPO-R

Schema Passaggio su ponte di legno rigido

Esercizio Passaggio su ponte di legno rigido

Esecuzione: il conduttore si avvicina all’attrezzo con il cane al piede e assume la posizione base. Con un comando vocale e/o visivo per “sali” il cane deve saltare sul ponte di legno rigido e su un comando vocale per  “fermo”  fermarsi immediatamente  in  direzione  di  andata.  Su  indicazioni  del  giudice  d’esame  il conduttore raggiunge il cane e gli dà un comando vocale o visivo per procedere e prosegue al fianco del cane fino alla posizione base di chiusura dell’esercizio. Il cane deve eseguire la posizione base autonomamente. Il cane deve percorrere l’intera lunghezza del ponte di legno senza mostrare paura o un’andatura discontinua.

Valutazione: un attraversamento insicuro, esitante e/o frenetico, correre in avanti o rimanere indietro rispetto al conduttore svalutano l’esercizio di conseguenza.


Schema Esercizio Controllo a distanza IPO-R DiscoveryDogs

Schema Esercizio Controllo a distanza 

Esercizio Controllo a distanza

Esecuzione: dalla posizione base il conduttore cammina con il cane in condotta in linea retta. Dopo circa 10 – 15 passi il cane si deve sedere prontamente a un comando vocale o visivo per “seduto” da parte del conduttore, senza che il conduttore interrompa la sua andatura o si volti verso il cane. Dopo circa 40 passi in linea retta, il conduttore si ferma, si gira verso il suo cane e lo richiama a sé con un comando vocale o visivo per il “vieni”. Il cane deve accorrere in modo gioioso e veloce verso il suo conduttore. A metà della distanza tra il cane e il conduttore, il conduttore da un comando vocale e/o visivo al cane per il “terra”, il cane si deve sdraiare

Livello A: su ulteriore indicazione del giudice d’esame il conduttore richiama il suo cane con un comando vocale o visivo al fronte.

Livello B: su indicazione del giudice d’esame, il conduttore dà al cane un comando vocale e/o visivo per la posizione “in piedi”. Su un ulteriore indicazione del giudice d’esame il conduttore richiama a sé il cane con un comando vocale o visivo al fronte.

Livello A e B: il cane deve accorrere velocemente e con gioia e sedersi davanti, vicino al suo conduttore. Su un comando vocale o visivo il cane deve mettersi nella posizione base.

Valutazione: se la distanza tra il primo richiamo e l’assunzione della seconda posizione è superata per più di 10 passi l’esercizio è valutato con un massimo di sufficiente. Posizioni non mostrate svalutano secondo la descrizione del rispettivo livello di esame.

Schema Invio Tavoli IPO-R DiscoveryDogs

Schema Invio a distanza su tavoli

Esercizio invio a distanza

Livello A: il conduttore dichiara al giudice d’esame all’inizio dell’esercizio la sequenza degli invii sui tavoli.

Livello B: la sequenza degli invii è sorteggiata.

Esecuzione: il conduttore si avvicina con il cane al piede al punto di partenza dell’esercizio e assume con il proprio cane la posizione base. Su indicazione del giudice d’esame il conduttore invia il cane con un comando vocale e/o visivo fino a un punto medio marcato (p.es. un cono) che sta a 20 metri di distanza senza lasciare il suo posto. Dopo il prescritto tempo di attesa, il conduttore invia il cane con un comando vocale e/o visivo sul primo tavolo selezionato. Usando un comando vocale per “sali” o “resta” il cane deve saltare sul tavolo e fermarsi sopra. Dopodiché il conduttore invia il cane con un comando vocale e/o visivo sul tavolo successivo, sul quale il cane a un comando vocale deve saltare e fermarsi. Lo stesso vale per il terzo tavolo selezionato. Dal terzo tavolo il conduttore richiama il cane su un comando vocale o visivo sul fronte e con un comando vocale o visivo il cane si deve mettere in posizione base. Sul punto marcato (p.es. cono) e sui tavoli il cane deve sostare per circa 3 secondi ciascuno. Il conduttore è autorizzato ad allineare la sua posizione in direzione dei tavoli indicati e spostare anche una gamba in quella direzione, senza però spostarsi dal posto.

Valutazione:

Errori e motivo di detrazioni sono considerati:

– corsa esitante verso i tavoli/zona designata;

– forte deviazione dalla linea ideale;

– salto esitante sui tavoli;

– lasciare prematuramente un tavolo/zona designata;

– esitazione nell’assumere una posizione;

– corsa lenta nel richiamo e nel fronte;

– aiuti da parte del conduttore e più comandi vocali;

– errore nel completamento dell’esercizio.

Schema Passaggio su ponte instabile IPO-R DiscoveryDogs

Schema Passaggio su ponte instabile

Esercizio Passaggio su ponte in legno instabile

Esecuzione: il conduttore con il cane al piede si posiziona in posizione base davanti all’attrezzo. Su un comando  vocale  e/o  visivo  il cane  deve  saltare  sul ponte  instabile  e  su un comando  vocale  per “stop” fermarsi  immediatamente  in  direzione  di  marcia.  

Su  indicazione  del  giudice  d’esame  il  conduttore raggiunge il cane e su un comando vocale o visivo per “procedere” cammina vicino al suo cane fino alla fine dell’attrezzo. Lì il cane si deve fermare autonomamente.

Su indicazione del giudice d’esame il conduttore dà un comando vocale o visivo al cane per “piede” e si porta a pochi passi dietro all’attrezzo. Il cane deve assumere spontaneamente la posizione base. Il cane deve attraversare tutta il ponte instabile senza dimostrare paura o desiderio di saltare giù.

Valutazione: attraversamento incerto, esitante e/o frenetico, rimanere indietro o anticipare svalutano l’esercizio di conseguenza.

Schema passaggio su scala orizzontale IPO-R DiscoveryDogs

Schema passaggio su scala orizzontale 

Esercizio scala orizzontale

Esecuzione: il conduttore con il cane al piede assume la posizione base davanti all’attrezzo. Su un comando vocale  e/o  visivo  il  cane  accede  tramite  l’asse  di  salita  alla  scala  e  la  percorre  autonomamente  fino all’ultimo piolo, dove si dovrà fermare in autonomia.

Livello A: il conduttore raggiunge il cane quando questo avrà raggiunto con le zampe anteriori il primo piolo e cammina al suo fianco fino alla fine della scala, senza toccare il cane o l’attrezzo. Alla fine della scala il conduttore solleva il cane e lo posiziona per terra e su un comando vocale o visivo lo mette in posizione base.

Livello B: il conduttore rimane fermo fino a quando il cane con le zampe anteriori ha raggiunto l’ultimo piolo e poi, su indicazione del giudice d’esame raggiunge il cane che lo sta aspettando. Quindi lo solleva e lo posiziona per terra e su un comando vocale o visivo lo mette in posizione base.

Valutazione: attraversamento incerto, esitante e/o frenetico, rimanere indietro o anticipare svalutano l’esercizio di conseguenza.

Schema passaggio su Swing IPO-R DiscoveryDogs

Schema passaggio su dondolo oscillante Swing 

Esercizio Passaggio su dondolo oscillante Swing

Esecuzione: il conduttore con il cane al piede si posiziona in posizione base davanti al dondolo oscillante.

Su un comando vocale e/o visivo per “Sali” il cane deve raggiungere il dondolo attraverso l’asse di salita e fermarsi immediatamente a un comando vocale per “fermo”. Su comando del giudice il conduttore raggiunge il cane e gli da un comando vocale o visivo per “piede” (procedi) e cammina vicino al proprio cane fino alla fine dell’asse oscillante e si ferma.

Su indicazione del giudice d’esame il conduttore da un comando vocale per “procedi” al cane che scende dal dondolo oscillante attraverso l’asse di discesa. Il conduttore cammina con il cane per alcuni passi e si ferma. Il cane deve assumere la posizione base finale  in modo autonomo.

Il cane deve camminare lungo tutta l’asse del dondolo oscillante senza mostrare paura o intenzione di saltare giù.

Valutazione: Se il cane salta giù nella prima metà del dondolo oscillante, l’esercizio è valutato con 0. Se il cane salta giù dopo la prima metà del dondolo oscillante, l’esercizio è valutato. Comportamenti insicuri e/o nervosi o coordinazione mancante svalutano di conseguenza.

Esecuzione e valutazione delle prove di ricerca

Procedura generale

Preparazione team: il conduttore deve aspettare fuori vista dall’area di ricerca, con il suo cane pronto per la ricerca, fino a quando non è chiamato. Il cane può indossare una pettorina o simile e/o portare un collare. Se il cane segnala con il Bringsel, quest’ultimo deve essere applicato al cane prima dell’inizio della ricerca. Sono consentite piccole campanelle addosso al cane. Al buio sono consentite piccole lucette (non fari o lampade) addosso al cane.

Presentazione: quando è chiamato, il conduttore si presenta con il cane al guinzaglio in posizione base e dichiara al giudice d’esame il tipo di segnalazione del cane.

Situazione tattica: in base allo schizzo, il giudice d’esame descrive l’area di ricerca, che è visivamente delimitata o i cui confini sono chiaramente riconoscibili. Dopo la descrizione da parte del giudice d’esame, il conduttore deve analizzare la situazione ed esporre al giudice d’esame la sua tattica d’intervento.

La descrizione della situazione del giudice d’esame contiene essenzialmente le Informazioni su:

– l’evento che è successo;

– l’area di ricerca;

– struttura degli edifici / conformazione del terreno;

– cosa è stato fatto finora;

– l’infrastruttura;

– i pericoli.

Tempo di ricerca: il tempo di ricerca inizia dopo la descrizione della situazione tattica da parte del giudice d’esame.

Comandi vocali e visivi: Sono consentiti ripetuti e arbitrari comandi vocali e visivi per la gestione del cane, incitazioni eccessive a stimolare il cane a cercare sono considerati errori.

Segnalazione: Il conduttore deve dichiarare al giudice d’esame la segnalazione e può andare dal cane solo su indicazione del giudice d’esame.

Macerie piste e superficie: dopo la descrizione del giudice d’esame, il conduttore deve analizzare la situazione e comunicare al giudice d’esame la sua tattica d’intervento. In caso di eventuali modifiche durante il lavoro di ricerca il giudice d’esame deve essere sempre informato, in questo caso, il tempo di ricerca continua. Il giudice d’esame è libero di terminare la ricerca dopo il ritrovamento di tutti i figuranti. Il lavoro di ricerca termina con la comunicazione di fine lavoro da parte del conduttore e con l’annuncio della valutazione da parte del giudice d’esame.

Valutazione del conduttore

 Generale:

– la gestione del cane (gestione, controllo, interpretazione posturale del cane);

– il lavoro di squadra;

– l’utilizzo razionale del cane.

Tattica: monitoraggio della situazione, realizzazione della tattica scelta, visione d’insieme da parte del conduttore durante il lavoro di ricerca. I criteri essenziali includono:

– considerazione del terreno e della sua morfologia;

– direzione del vento;

– valutazione della capacità del cane;

– eventualmente valutare conformità degli edifici (ingresso, struttura …);

– ultima posizione nota delle persone.

Inoltre in superficie macerie 

– la valutazione della situazione, il processo decisionale e l’attuazione;

– la domanda se ci sono dei testimoni, dove si trovavano e quanto hanno dichiarato;

– comunicazione e motivazione delle decisioni prese;

– se il cane è inviato da una posizione adatta;

– consapevolezza delle aree coperte dalla ricerca/non coperte dalla ricerca;

– relazione finale (aree ricercate, ubicazione delle persone).

Superficie: se il conduttore trova il figurante, non ci sono detrazioni di valutazione se il conduttore lascia cercare il cane liberamente e se poi il cane segnala in modo corretto il figurante.

Il Conduttore può fare delle pause a spese del tempo di ricerca. Il conduttore può ricominciare da capo se il cane non segue la pista a causa del vento e delle condizioni meteorologiche. Prima dell’inizio della ricerca, il conduttore informa il giudice delle possibili modalità di segnalazione del suo cane. Il cane deve indicare il figurante direttamente e senza l’influenza del conduttore, in modo indipendente e chiaro nel tipo di indicazione precedentemente determinato. Il conduttore deve farsi un’idea della situazione. Si deve tener conto  delle  condizioni  meteorologiche,  termiche  e  locali  dell’area  di  ricerca.  In  base  alle  istruzioni,  il conduttore deve essere in grado di comprendere la situazione,e mettere a conoscenza della sua strategia.

Eventuali scostamenti devono essere comunicati al giudice. Si valuta se il conduttore si è fatto un quadro completo della situazione a partire dall’acquisizione delle informazioni e se ha fatto delle domande e mantenuto le sue decisioni.

Valutazione del cane

Generale:

– la gestione/conduzione:

– motivazione alla ricerca/motivazione a ritrovare;

– l’agilità, la condizione fisica e la resistenza;

– l’indipendenza, la gioia del lavoro e l’istinto di lavoro;

– toccare, molestare o ferire un figurante;

– impressione complessiva del lavoro.

Conduzione: collaborazione con il conduttore, esecuzione rapida e mirata degli incarichi di lavoro mantenendo la motivazione della ricerca, cooperazione conduttore/cane.

Intensità di ricerca: istinto di ricerca, comportamento durante la ricerca, temperamento, motivazione, gioia sul lavoro.

Agilità: agilità, gestione delle difficoltà, condizione fisica.

Indipendenza: motivazione intrinseca alla ricerca.

Inoltre in superficie e macerie: la ricerca sistematica del terreno.

Segnalazioni

Generale: il conduttore deve informare il giudice d’esame prima di iniziare la ricerca in che modo segnala il cane. Qualsiasi aiuto da parte del conduttore e del figurante sono vietati e la segnalazione è da valutare con 0 punti. Il conduttore deve dichiarare al giudice d’esame la segnalazione e può andare dal cane solo su indicazione del giudice d’esame. Il cane deve segnalare il figurante in modo indipendente, chiaro e intenso fino a che il suo conduttore non lo ha raggiunto. Per il completamento della segnalazione è data facoltà al conduttore di richiamare a sé il cane o di richiamare il cane dalle immediate vicinanze del luogo di segnalazione. Per la conclusione corretta della segnalazione il cane deve far vedere un cambiamento di pulsione, e si deve stabilire un contatto da parte del conduttore con il figurante. Durante questa fase il cane deve rimanere nel posto a lui assegnato.

Superficie: il conduttore deve dichiarare al giudice d’esame prima di mandare il cane in ricerca se dopo il ritrovamento  torna con  il  cane   al  piede   al  posto  dove   ha   dichiarato  la   segnalazione  di avvenuto ritrovamento, o se decide di continuare la ricerca dal luogo di ritrovamento. Un cambio tattico giustificato è possibile in qualsiasi momento.

Macerie: nelle macerie il conduttore può inviare il cane dal luogo della segnalazione per 1 volta o mandare di nuovo il cane in ricerca dal bordo macerie. Se i figuranti non sono tolti dai nascondigli, segnalazioni ripetute non sono errori. Il cane può essere recuperato e inviato di nuovo dal bordo macerie.

Abbaio (pista, superficie, macerie)

Esecuzione: quando abbaia il cane deve rivolgersi chiaramente al figurante o al posto dove esce l’effluvio, deve abbaiare indipendentemente, in modo persistente e indicando chiaramente la direzione, fino a quando il conduttore non lo raggiunge.

Abbandono del posto di segnalazione:

– se il cane abbandona brevemente il figurante e ritorna in modo autonomo dal figurante l’esercizio è valutato massimo con la qualifica di sufficiente;

– se abbandona di nuovo il figurante la segnalazione è valutata insufficiente;

– se il cane non torna autonomamente dal figurante l’esercizio è valutato con zero;

Macerie: quando abbaia, il cane è chiaramente rivolto al figurante o al posto dove esce il suo effluvio e deve abbaiare in modo persistente e direzionale fino a quando non è raggiunto dal suo conduttore che termina la segnalazione. Il cane non deve avere la possibilità di un contatto fisico o visivo con il figurante. In nascondigli chiusi  che  non  sono  raggiungibili  dal  cane  deve  dimostrare  attraverso  un  atteggiamento direzionale il luogo esatto dell’uscita dell’effluvio. Tentativi di penetrazione non sono errori.

Valutazione:

– l’esecuzione;

– l’abbaio;

– rimanere sul posto di ritrovamento;

Riporto (pista, superficie e macerie)

Esecuzione: nella segnalazione tramite il riporto il cane corre tra il conduttore e figurante sul percorso più veloce e più breve e porta in questo modo il conduttore fino dal figurante o al posto della segnalazione. Questo atteggiamento il cane lo deve ripetere fino a quando il conduttore non è arrivato dal figurante o al posto della segnalazione. Il cane non può essere messo al guinzaglio in nessun momento. Inoltre il cane deve mostrare al conduttore un atteggiamento chiaro che rende evidente il comportamento di avvenuta segnalazione. Questo comportamento il conduttore lo dichiarerà al giudice d’esame prima della ricerca. Per esempio: Saltare addosso al conduttore; Abbaiare al conduttore; Contatto oculare tra conduttore e cane.

Valutazione:

– l’esecuzione;

– condurre direttamente il conduttore dal figurante.

Segnalazione oggetti (pista)

Esecuzione in pista: nel ritrovamento, il cane rimane fermo a terra, seduto o in piedi accanto all’oggetto o al figurante/tracciatore. Il cane deve mostrare questo comportamento fino a quando il Conduttore arriva dall’oggetto o dalla persona. Il cane deve mostrare al conduttore un chiaro modello di comportamento in modo che il comportamento di segnalazione sia chiaro. Il cane deve mettersi subito nella posizione scelta, calmo e non molesto accanto al figurante.

Esercizio di segnalazione

Esercizio di segnalazione superficie livello A e pista livello V

Esecuzione: L’area di segnalazione deve essere situata al di fuori dell’area di ricerca. Il figurante deve andare sul luogo della segnalazione senza essere visto dal cane.

Su indicazione del giudice d’esame, il conduttore prepara il cane alla ricerca e lo invia con un unico comando vocale e/o visivo sul figurante che è ben visibile in posizione seduta o sdraiata a circa 30 metri di distanza. Il cane deve raggiungere il figurante direttamente e immediatamente e segnalare. Il cane deve segnalare chiaramente e senza nessun aiuto, in modo dichiarato. Il conduttore comunica la segnalazione. A seconda del tipo di segnalazione, il conduttore raggiunge il figurante su indicazione del giudice d’esame o è portato dal figurante dal cane. Il termine della segnalazione è a discrezione del conduttore (andare a prendere o richiamare). La segnalazione tramite l’abbaio dovrebbe durare circa 15 secondi. Su indicazione del giudice d’esame il cane è ritirato o richiamato nelle immediate vicinanze della segnalazione e riceve un comando vocale e/o visivo per la posizione base. Dopodiché è svolta l’ulteriore ricerca. 

Valutazione: se il cane non ritrova il figurante o se abbandona subito dopo la segnalazione il figurante e torna dal conduttore l’esercizio è valutato con zero punti.

Deviazioni o il non avvicinarsi direttamente al figurante, come un abbaio esitante o non persistente svalutano di conseguenza.

Esercizio di segnalazione macerie 

Esecuzione: il lavoro inizia 10 m (segnato sul terreno) davanti al punto in cui un figurante è nascosto in un tubo con coperchio, in una cassa. L’area di segnalazione deve essere situata fuori dall’area  di  ricerca  e  deve  essere  chiaramente  riconoscibile.  Il  nascondiglio  deve  essere  mostrato  al conduttore. 

Su indicazione del giudice d’esame, il conduttore prepara il cane per la ricerca e lo invia sul nascondiglio. Un comando vocale e/o visivo è consentito per l’avvio dell’esercizio di segnalazione. Lì, il cane deve segnalare dopo aver individuato l’effluvio. Dopo la segnalazione del cane il conduttore può lasciare la sua posizione e raggiungere il cane su indicazioni del giudice d’esame. L’abbaio dovrebbe durare circa 15 secondi. Quindi il cane deve essere messo a terra libero a circa 3 metri dal luogo di ritrovamento, dove deve rimanere tranquillo e non deve in nessun modo ostacolare il recupero del figurante. Il conduttore aiuta a recuperare il figurante. Appena l’apertura è abbastanza grande, va a prendere il suo cane e lo fa avvicinare al figurante. Dopodiché è svolta l’ulteriore ricerca. 

Valutazione: se il cane non ritrova il figurante o se abbandona subito dopo la segnalazione il figurante e torna dal conduttore l’esercizio è valutato con zero punti. Deviazioni o il non avvicinarsi direttamente al figurante, come un abbaio esitante o non persistente svalutano di conseguenza.

Pista

In generale: il conduttore deve aspettare con il suo cane pronto alla ricerca nell’area di attesa fino a quando sono chiamati. Alla chiamata il conduttore si presenta dal giudice con il cane al guinzaglio in posizione base e gli comunica la segnalazione scelta. Il cane può cercare libero o con un guinzaglio lungo 10 m collegato ad un collare o ad una pettorina. Il giudice spiega al conduttore il campo di partenza e l’area dietro la quale può muoversi liberamente. Il conduttore porta il cane alla partenza e poi lo libera e lo invia in ricerca.

Esecuzione: il conduttore segue il cane da una distanza di 10 metri anche quando è senza il guinzaglio. Non appena il cane trova l’oggetto, deve, senza coinvolgimento da parte del conduttore, prenderlo subito oppure lo deve segnalare in maniera convincente. Dopo la segnalazione dell’oggetto, il conduttore può andare dal cane. Il conduttore alza l’oggetto e mostra che il cane lo ha trovato. Da questo punto il conduttore procede con il lavoro di traccia. Durante il lavoro, il cane deve seguire la traccia lasciata dal figurante tracciatore, mentre il conduttore deve tenere la distanza di 10 metri dal cane. Il giudice segue la prova a una distanza adeguata. Il giudice non deve interferire con il binomio, ma sceglie liberamente la sua posizione  per  giudicare  correttamente  il  lavoro.  Al  conduttore  è permesso  interrompere  la  ricerca.

Eventuali  interruzioni  vanno  a  influire  sul  tempo  complessivo  a  disposizione. Durante  la ricerca  al conduttore è permesso pulire la testa, gli occhi, il naso del suo cane e dargli dell’acqua. La ricerca si conclude dopo la segnalazione del figurante tracciatore e la consegna degli oggetti ritrovati o per la  rinuncia del conduttore e con l’annuncio del punteggio da parte del giudice. A discrezione del giudice, si può estendere il tempo della prova dopo l’ultimo cambio di direzione, sulla base delle circostanze esistenti.

Segnalare l’oggetto: nel ritrovamento, il cane rimane fermo a terra, seduto o in piedi accanto all’oggetto. Il cane deve mostrare questo comportamento fino a quando il Conduttore arriva all’oggetto. 

Prendere: In questo tipo di segnalazione il cane deve prendere l’oggetto senza esitazioni.

Modello di comportamento 1: Portare e consegnare

Il cane deve raccogliere immediatamente l’oggetto e portarlo direttamente per la via più breve al suo conduttore sedendosi davanti a lui. Il cane può essere rimesso sulla traccia sia dal luogo di consegna sia da quello di raccolta.

Modello di comportamento 2: segnalazione e fermo

Il cane deve segnalare l’oggetto trovato restando fermo sul posto a terra, seduto o in piedi.

I due modelli di comportamento possono essere interscambiabili. Il cane deve mostrare un chiaro modello di comportamento, in modo tale che il segnale sia inequivocabile

Valutazione dell’oggetto:

– l’esecuzione

– il prendere l’oggetto

– il portare l’oggetto direttamente, senza mollarlo

Il giudice valuta la segnalazione dell’oggetto e la tenuta della traccia. Un breve allontanamento dal tracciato non è errore se il cane dimostra di poter proseguire indipendentemente e correttamente. Il cane deve mostrare un comportamento autonomo e allegro nel seguire la pista e deve segnalare gli oggetti con sicurezza. Ogni oggetto non trovato è valutato con 0 punti. È considerato come non trovato anche ogni oggetto che non è segnalato autonomamente dal cane. Se il cane si sdraia dove non vi è alcun oggetto e il conduttore non conferma alcun oggetto ma da un comando per continuare la ricerca, la prova è debitamente penalizzata. In caso di una falsa segnalazione confermata dal conduttore, sono tolti tanti punti quanto sono il valore dell’oggetto.

Segnalazione del figurante tracciatore: nel ritrovamento, il cane rimane fermo a terra, seduto o in piedi accanto al figurante/tracciatore. Il cane deve mostrare questo comportamento fino a quando il Conduttore arriva dal figurante. Il cane deve mostrare al conduttore un chiaro modello di comportamento in modo che il comportamento di segnalazione sia chiaro. Il cane deve mettersi subito nella posizione scelta, calmo e non molesto accanto al figurante.

Se la segnalazione del cane è diversa da quella che ha dichiarato il conduttore, è valutata insufficiente.

Interruzione: il giudice interrompe la prova se il conduttore si trova a più di 10 metri dal tracciato. Su un terreno difficile il giudice può tollerale una distanza superiore. L’interruzione avviene in ogni caso in cui il giudice abbia l’impressione che il cane non sia più in condizioni di riprendere e seguire la traccia in autonomia. Se la prova è interrotta, il conduttore, assieme al suo cane e al giudice, deve lasciare immediatamente il campo. Non è consentito continuare a cercare.

Ricerca in superficie

Generale: Il lavoro di ricerca in superficie deve essere eseguito a un’andatura normale. La corsa del conduttore non è consentita. Il conduttore riceve uno schizzo dettagliato da cui si evincono i contorni dell’area. Dopodiché deve scegliere la sua tattica. Non è permesso fare il giro intorno al perimetro dell‘area. Il cane deve cercare su indicazione del conduttore sia verso destra sia verso sinistra attraverso l’area.

Ricerca su macerie

Generale: prima della ricerca, senza discapito del tempo di ricerca e prima dell’annuncio della sua tattica, il conduttore può effettuare una breve ricognizione dell’area di ricerca senza il suo cane, rimanendo al bordo accessibile della maceria (obbligo di diligenza). Durante questa fase il cane deve rimanere in un posto a lui assegnato libero o legato.

Il conduttore indica al giudice d’esame il posto giusto dal quale inviare il cane e lo invia senza pettorina e collare (eccezione: Bringsel). Il cane deve cercare nell’area secondo le indicazioni del conduttore. Il conduttore può spostarsi nelle zone a lui assegnate o raggiungere il suo cane sulle macerie, quando il giudice d’esame lo acconsente. Il nuovo invio del cane dopo la segnalazione è consentito direttamente dal luogo di ritrovamento o dal bordo macerie. Dopodiché il conduttore scende dalle macerie.

Agilità: movimentazione sulle macerie, agilità, gestione delle difficoltà, condizione fisica.


Obbedienza e destrezza livello V – Sezione B

Esame preliminare pista, superficie e macerie RH-F V,RH-FL V, RH-T V 

Esercizio 1.

Condotta con guinzaglio

10 punti

Esercizio 2.

Passaggio nel gruppo di persone

10 punti

Esercizio 3.

Terra con richiamo

10 punti

Esercizio 4.

Cambio posizione

15 punti

Esercizio 5.

Terra resta con distrazione

10 punti

Esercizio 6.

Trasporto e consegna cane

10 punti

Esercizio 7.

Passaggio su materiale sgradevole

15 punti

Esercizio 8.

Tunnel

10 punti

Esercizio 9.

Passaggio su ponte di legno rigido

10 punti

*Esercizi punteggio massimo 100 punti

Esercizio 1 Condotta con guinzaglio 10 punti RH-F V,RH-FL V, RH-T V

Organizzazione: secondo relativo schema

Comandi consentiti: 1 comando vocale o visivo per la condotta al piede che è consentito a ogni partenza e a ogni cambio di andatura.

Esecuzione: il giudice d’esame dà l’indicazione per l’inizio dell’esercizio. Tutto il resto, come svolte, arresti, cambi di andatura, ecc. è eseguito senza indicazioni del giudice d’esame o del direttore di prova. All’inizio dell’esercizio, il team conduttore/cane cammina con andatura normale in linea retta per 50 passi senza fermarsi. In questa fase ci saranno i due colpi di pistola. Dopo un dietrofront e ulteriori 10-15 passi ad andatura normale il binomio dovrà effettuare almeno 10 passi di corsa e 10 passi lenti. Il cambio di andatura dalla corsa al passo lento, dovrà essere eseguita senza passi intermedi. Le diverse andature devono differire in modo significativo nella velocità sia del conduttore sia del cane. Quindi il team conduttore/cane fa alcuni passi ad andatura normale, esegue il primo angolo con un lato di 20 – 25 passi, senza cambiare l’andatura, un secondo angolo con un lato di 25 – 30 passi, un dietrofront, altri 10 – 15 passi ad andatura normale e la posizione base. Dopo altri 10 – 15 passi ad andatura normale, seguirà un angolo con un lato di 20 – 25 passi ad andatura normale fino al ritorno del punto della partenza con la posizione base.

Valutazione: posizione avanzata rispetto al conduttore, deviazioni laterali, rimanere indietro, seduto lento o esitante, guinzaglio teso, chiusura del cane, ogni supplementare comando vocale/visivo e aiuti posturali svalutano l’esercizio di conseguenza.

Esercizio 2 Passaggio nel gruppo 10 punti RH-F V,RH-FL V, RH-T V

Organizzazione: secondo relativo schema

Comandi consentiti: 1 comando vocale o visivo per la condotta al piede che può essere ripetuto a ogni partenza.

Esecuzione: prima che il conduttore entri nel gruppo, il gruppo è fermo su ordine del giudice. Dalla posizione base il team conduttore/cane passa vicino, ad andatura normale, in senso antiorario, all’esterno del gruppo di persone che si muove in cerchio, in modo che il cane sotto esame incontri direttamente ciascuno dei cani presenti nel gruppo. Il team conduttore/cane si ferma una volta, con il gruppo di persone che continua a essere in movimento e almeno una persona ed entrambi i cani superano il binomio. Su istruzione del giudice il gruppo di persone si ferma. Successivamente, il conduttore con il suo cane attraversa il gruppo di persone secondo lo schema e gira intorno ad una persona dalla sinistra e a una dalla destra. Il giro intorno alle persone sarà eseguito sempre intorno a quelli che hanno i cani. Dopodiché il conduttore si ferma in mezzo al gruppo di persone. Il gruppo di persone inizierà a muoversi di nuovo e il team conduttore/cane esce dal gruppo e termina l’esercizio.

Livello V: dopo aver terminato il passaggio nel gruppo di persone, al cane sarà tolto il guinzaglio.

Valutazione: Nel gruppo di persone il cane deve comportarsi in un modo socievole.

Mancanza di concentrazione, così come ulteriori comandi vocali e visivi svalutano l’esercizio di conseguenza. Se il cane si dimostra aggressivo e attacca un cane del gruppo, sarà squalificato.

Esercizio 3 Terra con richiamo 10 punti RH-F V, R -FL V, RH -T V

Organizzazione: secondo relativo schema

Il luogo di partenza è determinato dal giudice d’esame

Comandi consentiti:

1 comando vocale o visivo per il “piede” 1 comando vocale o visivo per “terra”

1 comando vocale o visivo per “vieni”

1 comando vocale o visivo per “posto” (posizione base)

Esecuzione: dalla posizione base, il conduttore procede su una linea dritta con il cane in condotta. Dopo 10- 15 passi, il cane deve mettersi a terra su un comando vocale e/o visivo “terra” in direzione di marcia, senza che il conduttore interrompa la sua andatura o si volti indietro. Dopo altri circa 30 passi in direzione rettilinea, il conduttore si ferma e si gira verso il suo cane che sarà in posizione terra tranquillo.

Su indicazione del giudice d’esame, il conduttore chiama il suo cane con un comando vocale o visivo al fronte. Il cane si dovrà avvicinare al suo conduttore velocemente e gioioso e sedersi davanti, vicino a lui. Su un comando vocale il cane dovrà assumere la posizione base.

Valutazione: errori di sviluppo dell’esercizio, mettersi a terra lentamente, rimanere a terra inquieto, accorrere lentamente, errori nella posizione del fronte e della posizione di fine esercizio così come ulteriori comandi vocali e aiuti posturali svalutano l’esercizio di conseguenza.

Esercizio 4 Cambio di posizione 15 punti RH-F V,RH-FL V, RH-T V

Organizzazione: secondo relativo schema

Il cambio di posizione deve essere mostrato su un tavolo.

Comandi consentiti:

1 comando vocale e/o visivo per il saltare e fermarsi sul tavolo. 1 comando vocale e/o visivo per ogni posizione.

1 comando vocale o visivo per il “vieni”.

1 comando vocale o visivo per il “posto” (posizione base)

Esecuzione: il conduttore assume la posizione base a 10 m dal tavolo. Da lì, invia il cane con un comando visivo e/o vocale sul tavolo. Il cane deve saltare senza esitazione sul tavolo e rimanere fermo. Sul tavolo il cane deve mostrare le seguenti posizioni su indicazione del giudice d’esame: seduto, terra e in piedi. Alla fine dell’esercizio, il cane è richiamato su indicazione del giudice d’esame al fronte e poi su un comando vocale dato dal conduttore mettersi in posizione base.

Valutazione: saltare sul tavolo in modo esitante, accorrere lentamente, errori nella posizione del fronte e della posizione di fine esercizio così come ulteriori comandi vocali e aiuti posturali svalutano l’esercizio di conseguenza. Posizioni non mostrate svalutano l’esercizio secondo la descrizione del rispettivo livello di esame.

  • Se il cane non assume una posizione, questo esercizio parziale sarà decurtato di 4 punti

  • Se il cane salta giù dal tavolo prima della fine dell’esercizio, l’esercizio è valutato insufficiente

Esercizio 5  Terra resta con distrazione 10 punti RH-F V,RH-FL V, RH-T V

Organizzazione: secondo relativo schema

Comandi consentiti:

1 comando vocale o visivo per il “terra”

1 comando vocale o visivo per il “seduto”

Il cane deve rimanere a terra calmo, senza essere influenzato dal conduttore, mentre l’altro cane svolge gli esercizi da 1 a 4. Dopo il completamento del 4° esercizio del secondo binomio, il conduttore su indicazione del  giudice  d’esame  termina  questo  esercizio.  Mentre  il  secondo  cane  esegue  gli  ulteriori  esercizi, il conduttore si ferma con il suo cane nel posto del” terra resta” o su altro posto assegnato dal giudice d’esame. A questo punto è permesso al conduttore di mettere il cane al guinzaglio.

Esecuzione: prima dell’inizio degli esercizi di obbedienza e destrezza del secondo cane, il conduttore si sposta con il suo cane al piede fino al posto appositamente segnalato per il terra resta con distrazione e assume la posizione base. Su indicazione del giudice d’esame mette il suo cane a terra con un comando vocale o visivo, senza lasciare alcun oggetto dal cane. Il conduttore si reca in un posto distante 40 passi indicatogli  dal  giudice  d’esame  e  si  ferma  guardando  il  cane  in  silenzio  e  senza  muoversi.  Alla  fine dell’esercizio 1 dell’altro cane, il conduttore entra autonomamente nel gruppo di persone e quindi ritorna nella sua posizione originale. Su istruzioni del giudice d’esame, il conduttore si dirige verso il suo cane e si mette al suo fianco destro. Su un’altra istruzione del giudice d’esame, il conduttore dà al proprio cane un comando vocale o visivo per il seduto al quale il cane deve assumere la posizione di seduto velocemente e dritto.

Valutazione: un terra resta del cane inquieto e non concentrato, alzarsi o mettersi seduto troppo presto o andare incontro al conduttore al momento del ritiro del cane svaluta l’esercizio di conseguenza. Ulteriori comandi vocali/visivi e aiuti posturali, comportamento irrequieto del conduttore e altri aiuti nascosti svalutano l’esercizio di conseguenza.

Se il cane lascia il suo posto per più di 3 metri dopo il termine del 2° esercizio che sta svolgendo il cane che sta lavorando, l’esercizio è valutato insufficiente Se il cane lascia il suo posto per più di 3 metri prima che il cane che sta lavorando abbia finito il 2° l’esercizio, l’esercizio è valutato con 0 punti. Se il cane non assume la posizione di “terra”, ma rimane in piedi o si siede, ma rimane nella posizione assegnata, l’esercizio è decurtato di 5 punti.

Esercizio 6 Trasporto e consegna 10 punti RH-F V, RH-FL V, RH-T V

Organizzazione: secondo relativo schema 

Comandi consentiti:

1 comando vocale e/o visivo per il “salta” dalla posizione di base sul tavolo

1 comando vocale o visivo per la posizione base finale

Esecuzione: una persona di supporto è a disposizione.

Dalla posizione base il cane salta su un comando vocale o/e visivo su un tavolo e da li, il conduttore lo solleva e lo porta per 10 passi in linea retta e lo consegna alla persona di supporto. Durante il trasporto il cane deve poter muovere la coda liberamente. Il conduttore dovrebbe essere in grado di portare il suo cane. Se il conduttore non ne fosse in grado una persona di supporto sostituisce il conduttore nel sollevamento, il trasporto e la consegna del cane. Il conduttore camminerà vicino alla persona di supporto fino al momento della consegna ed eseguirà da questo momento in poi la fine dell’esercizio.

Livello V: successivamente, la persona di supporto con a fianco il conduttore porta il cane con la testa rivolta verso il conduttore per 10 passi. Il conduttore è autorizzato a parlare con il suo cane. Quando la persona di supporto avrà depositato il cane per terra, il conduttore termina l’esercizio mettendo il cane nella posizione base.

Valutazione: Il cane non si mostra cooperativo, è agitato mentre è trasportato, ringhia leggermente o si divincola   mentre   è    preso    in    braccio   o   mentre   è    depositato   per    terra    l’esercizio   è svalutato conseguentemente.

Se il cane salta giù durante il trasporto, l’esercizio è valutato insufficiente. Se il cane si allontana dalla persona di supporto dopo essere stato depositato per terra, l’esercizio sarà valutato al massimo con sufficiente.

Se il cane salta giù durante il trasporto, l’esercizio è valutato insufficiente.

Esercizio 7 Passaggio su materiale sgradevole 15 punti RH-F V, RH-FL V, RH-T V

Organizzazione: secondo relativo schema 

Comandi consentiti:

1 comando vocale o visivo per “piede” (camminare)

Esecuzione: il conduttore assume con il suo cane la posizione base davanti alla zona del materiale sgradevole. Con comando vocale per “camminare al piede” entra con il cane libero dal guinzaglio nella zona del materiale sgradevole e la attraversa in andata e in ritorno. Durante la fase del ritorno il conduttore si deve fermare 1 volta. Il cane si deve sedere in modo rapido e autonomamente. Dopo aver lasciato la zona del materiale sgradevole, il conduttore assume con il proprio cane la posizione base.

Valutazione: comportamento incerto del cane, esitare e schivare i materiali svalutano l’esercizio di conseguenza, se la zona da attraversare viene abbandonata prima della fine dell’esercizio, l’esercizio è valutato insufficiente.

Esercizio 8 Tunnel 10 punti RH-F V, RH-FL V, RH-T V

Organizzazione: secondo relativo schema 

Comandi consentiti:

1 comando vocale e/o visivo per “tubo” (attraversare) 1 comando vocale o visivo per il “fermo”

1 comando vocale o visivo per il “posto” (posizione base)

Esecuzione: il conduttore si avvicina con il cane al piede davanti al tunnel e assume la posizione base. Su un comando vocale e/o visivo il cane deve attraversare il tubo in modo sicuro. Dopo che il cane è uscito dal tubo su un comando vocale e/o visivo per “fermo” il cane deve fermarsi. Su indicazione del giudice d’esame il conduttore si dirige verso il suo cane e a un comando vocale o visivo lo mette in posizione base.

Valutazione: un ‘entrata e un attraversamento del tunnel incerto, esitante e/o frenetico svalutano l’esercizio di conseguenza. Se il cane non esce dal tunnel, o non si ferma al comando del conduttore all’uscita del tunnel l’esercizio è valutato insufficiente.

Esercizio 9    Passaggio su ponte di legno rigido  10 punti       RH-F V, RH-FL V, RH-T V

Organizzazione: secondo relativo schema

Comandi consentiti:

1 comando vocale e/o visivo per “sali” 1 comando vocale per “fermo”

1 comando vocale per “piede” (cammina)

Esecuzione: il conduttore si avvicina all’attrezzo con il cane al piede e assume la posizione base. Con un comando vocale e/o visivo per “sali” il cane deve saltare sul ponte di legno rigido e su un comando vocale per  “fermo”  fermarsi immediatamente  in  direzione  di  andata.  Su  indicazioni  del  giudice  d’esame  il conduttore raggiunge il cane e gli dà un comando vocale o visivo per procedere e prosegue al fianco del cane fino alla posizione base di chiusura dell’esercizio. Il cane deve eseguire la posizione base autonomamente. Il cane deve percorrere l’intera lunghezza del ponte di legno senza mostrare paura o un’andatura discontinua.

Valutazione: un attraversamento insicuro, esitante e/o frenetico, correre in avanti o rimanere indietro rispetto al conduttore svalutano l’esercizio di conseguenza.


Obbedienza e destrezza livello A – Sezione B

Esame preliminare pista, superficie e macerie RH-F A, RH-FL A, RH-T A

Esercizio 1.

Condotta senza guinzaglio e passaggio nel gruppo di persone Controllo a distanza

15 punti

Esercizio 2.

Controllo a distanza

15 punti

Esercizio 3.

Riporto in piano

10 punti

Esercizio 4.

Trasporto e consegna cane

15 punti

Esercizio 5.

Invio a distanza

10 punti

Esercizio 6.

Passaggio su ponte di legno instabile

10 punti

Esercizio 7.

Passaggio su scala orizzontale

10 punti

Esercizio 8.

Tunnel

10 punti

Esercizio 9.

Terra resta con distrazione

10 punti

*Esercizi punteggio massimo 100 punti

Esercizio 1 Condotta e passaggio nel gruppo 15 punti RH-F A, RH-FL A, RH-T A

Organizzazione: secondo relativo schema per la condotta senza guinzaglio e relativo schema per il passaggio nel gruppo.

Gruppo di persone: Il gruppo deve essere composto da quattro persone, due delle quali avranno ciascuna un cane ben socializzato (maschio e femmina) al guinzaglio. Il gruppo si muove in senso orario.

Comandi consentiti:

Un comando vocale corto o visivo per la condotta al piede che è consentito a ogni partenza e a ogni cambio di andatura.

Esecuzione Condotta: condotta senza guinzaglio: il giudice d’esame dà l’indicazione per l’inizio dell’esercizio. Tutto il resto, come svolte, arresti, cambi di andatura, ecc. è eseguito senza indicazioni del giudice d’esame o del direttore di prova. All’inizio dell’esercizio, il team conduttore/cane cammina con andatura normale in linea retta per 50 passi senza fermarsi. In questa fase ci saranno i due colpi di pistola. Dopo un dietrofront e ulteriori 10-15 passi ad andatura normale il binomio dovrà effettuare almeno 10 passi di corsa e 10 passi lenti. Il cambio di andatura dalla corsa al passo lento, dovrà essere eseguita senza passi intermedi. Le diverse andature devono differire in modo significativo nella velocità sia del conduttore sia del cane. Quindi il team conduttore/cane fa alcuni passi ad andatura normale, esegue il primo angolo con un lato di 20 – 25 passi, senza cambiare l’andatura, un secondo angolo con un lato di 25 – 30 passi, un dietrofront, altri 10 – 15 passi ad andatura normale e la posizione base. Dopo altri 10 – 15 passi ad andatura normale, seguirà un angolo con un lato di 20 – 25 passi ad andatura normale fino al ritorno del punto della partenza con la posizione base.

Valutazione condotta senza guinzaglio: posizione avanzata rispetto al conduttore, deviazioni laterali, rimanere indietro, seduto lento o esitante, guinzaglio teso, chiusura del cane, ogni supplementare comando vocale/visivo e aiuti posturali svalutano l’esercizio di conseguenza.

Esecuzione Passaggio nel gruppo senza guinzaglio: prima che il conduttore entri nel gruppo, il gruppo è fermo su ordine del giudice. Dalla posizione base il team conduttore/cane passa vicino, ad andatura normale, in senso antiorario, all’esterno del gruppo di persone che si muove in cerchio, in modo che il cane sotto esame incontri direttamente ciascuno dei cani presenti nel gruppo. Il team conduttore/cane si ferma una volta, con il gruppo di persone che continua a essere in movimento e almeno una persona ed entrambi i cani superano il binomio. Su istruzione del giudice il gruppo di persone si ferma. Successivamente, il conduttore con il suo cane attraversa il gruppo di persone secondo lo schema e gira intorno ad una persona dalla sinistra e a una dalla destra. Il giro intorno alle persone sarà eseguito sempre intorno a quelli che hanno i cani. Dopodiché il conduttore si ferma in mezzo al gruppo di persone. Il gruppo di persone inizierà a muoversi di nuovo e il team conduttore/cane esce dal gruppo e termina l’esercizio.

Valutazione: Nel gruppo di persone il cane deve comportarsi in un modo socievole.

Mancanza di concentrazione, così come ulteriori comandi vocali e visivi svalutano l’esercizio di conseguenza. Se il cane si dimostra aggressivo e attacca un cane del gruppo, sarà squalificato.

Esercizio 2 Controllo a distanza 15 punti RH-F A, RH-FL A, RH-T A

Organizzazione: secondo relativo schema

Comandi consentiti:

1 comando vocale per il “piede” (condotta) 1 comando vocale o visivo per il “seduto” 1comando vocale per il “vieni”

1 comando vocale e/o visivo per il “terra” 1 comando vocale o visivo per il “vieni”

1 comando vocale o visivo per il “posto” (posizione base)

Esecuzione: dalla posizione base il conduttore cammina con il cane in condotta in linea retta. Dopo circa 10 – 15 passi il cane si deve sedere prontamente a un comando vocale o visivo per “seduto” da parte del conduttore, senza che il conduttore interrompa la sua andatura o si volti verso il cane. Dopo circa 40 passi in linea retta, il conduttore si ferma, si gira verso il suo cane e lo richiama a sé con un comando vocale o visivo per il “vieni”. Il cane deve accorrere in modo gioioso e veloce verso il suo conduttore. A metà della distanza tra il cane e il conduttore, il conduttore da un comando vocale e/o visivo al cane per il “terra”, il cane si deve sdraiare.

Livello A: su ulteriore indicazione del giudice d’esame il conduttore richiama il suo cane con un comando vocale o visivo al fronte.

Livello B: su indicazione del giudice d’esame, il conduttore dà al cane un comando vocale e/o visivo per la posizione “in piedi”. Su un ulteriore indicazione del giudice d’esame il conduttore richiama a sé il cane con un comando vocale o visivo al fronte.

Livello A e B: il cane deve accorrere velocemente e con gioia e sedersi davanti, vicino al suo conduttore. Su un comando vocale o visivo il cane deve mettersi nella posizione base.

Valutazione: se la distanza tra il primo richiamo e l’assunzione della seconda posizione è superata per più di 10 passi l’esercizio è valutato con un massimo di sufficiente. Posizioni non mostrate svalutano secondo la descrizione del rispettivo livello di esame. Se il cane assume un’altra posizione di quella richiesta, sono detratti ogni volta 6 punti.

Esercizio 3 Riporto in piano 10 punti RH-F A, RH-FL A, RH -T A

Organizzazione: Il luogo di partenza è determinato dal giudice d’esame Oggetto: Un oggetto messo a disposizione dall’organizzazione.

Nel Livello A il conduttore sceglie l’oggetto per il riporto tra quelli messi a disposizione dall’organizzatore. Nel Livello B il giudice d’esame sceglie l’oggetto all’inizio dell’esame e sarà lo stesso per tutti i team conduttore/cane.

Comandi consentiti:

1 comando vocale o visivo per:

  • Posizione base all’inizio e alla fine dell’esercizio

  • Il riportare

  • Lasciare l’oggetto

Esecuzione: il conduttore si avvicina poco prima dell’inizio dell’esercizio con il cane al piede al posto dove sono a disposizione gli oggetti per il riporto, prende l’oggetto e a fine esercizio lo rimetterà al posto dove lo ha prelevato.

Dalla posizione base il conduttore lancia l’oggetto a una distanza di circa 10 passi Il comando vocale per il riporto dell’oggetto può essere dato solo quando l’oggetto è fermo per terra. Il cane che siede libero al fianco del conduttore deve correre velocemente verso l’oggetto prenderlo immediatamente in bocca e riportarlo direttamente al suo conduttore alla stessa velocità dell’andata. Il cane si deve sedere davanti vicino al conduttore e tenere in bocca l’oggetto fino a quando il conduttore glielo toglie dopo una breve pausa  con  un  comando  vocale.  Su  un comando  vocale  il  cane  deve  assumere  la  posizione  base.  Il conduttore non può lasciare la sua posizione durante l’intero esercizio.

Valutazione:

Errori e motivo di decurtazione punti sono:

– corsa lenta e non diretta verso l’oggetto;

– errore durante la presa dell’oggetto;

– corsa lenta, o non diretta verso il conduttore;

– far cadere l’oggetto;

– giocare con l’oggetto o masticarlo.

Un lancio troppo corto o troppo lungo dell’oggetto e aiuti da parte del conduttore svalutano l’esercizio di conseguenza. Se il conduttore cambia la sua posizione di stazionamento, l’esercizio è valutato 0 punti. Se il cane non riporta l’oggetto, l’esercizio è valutato con 0 punti.

Esercizio 4 Trasporto e consegna 10 punti RH-F A, RH-FL A, RH-T A

Organizzazione: secondo relativo schema 

Comandi consentiti:

1 comando vocale e/o visivo per il saltare sul tavolo dalla posizione base 1 comando vocale o visivo per il “vieni”

1 comando vocale o visivo per il “posto” (posizione base)

Esecuzione: una persona di supporto è a disposizione.

Dalla posizione base il cane salta su un comando vocale o/e visivo su un tavolo e da li, il conduttore lo solleva e lo porta per 10 passi in linea retta e lo consegna alla persona di supporto. Durante il trasporto il cane deve poter muovere la coda liberamente. Il conduttore dovrebbe essere in grado di portare il suo cane. Se il conduttore non ne fosse in grado una persona di supporto sostituisce il conduttore nel sollevamento, il trasporto e la consegna del cane. Il conduttore camminerà vicino alla persona di supporto fino al momento della consegna ed eseguirà da questo momento in poi la fine dell’esercizio.

Livello A, B: dopo la consegna, la persona di supporto trasporta il cane avanti in linea retta per 10 passi e lo deposita per terra, mentre il conduttore rimane fermo. Il cane deve rimanere in posizione fino a quando il conduttore, su indicazione del giudice d’esame lo richiama al fronte con un comando verbale. Il cane deve accorrere veloce, gioioso e sedere davanti, vicino al suo conduttore. A un comando vocale il cane si metterà in posizione base.

Valutazione: se il cane non si mostra cooperativo, è agitato mentre è trasportato, ringhia leggermente o si divincola   mentre   è    preso    in    braccio   o   mentre   è    depositato   per    terra    l’esercizio   è svalutato conseguentemente. Se il cane salta giù durante il trasporto, l’esercizio è valutato insufficiente. Se il cane si allontana dalla persona di supporto dopo essere stato depositato per terra, l’esercizio sarà valutato al massimo con sufficiente. Se il cane salta per terra durante il trasporto, l’esercizio è valutato insufficiente. Se il cane si allontana dalla persona di supporto dopo essere stato messo a terra, prima dell’indicazione del giudice d’esame, l’esercizio è valutato massimo con sufficiente.

Esercizio 5 Invio a distanza 10 punti RH-F A, RH-FL A, RH-T A

Organizzazione: secondo relativo schema 

Comandi consentiti:

1 comando vocale e/o visivo per il punto mediano marcato (p.es. il cono) 1 comando vocale o visivo per il “fermo”

1 comando vocale e/o visivo per l’invio su ogni singolo tavolo 1 comando vocale per il “Sali e fermo” su ognuno dei tre tavoli 1 comando vocale o visivo per il “vieni”

1 comando vocale o visivo per il “posto” (posizione base)

Esecuzione: il conduttore si avvicina con il cane al piede al punto di partenza dell’esercizio e assume con il proprio cane la posizione base. Su indicazione del giudice d’esame il conduttore invia il cane con un comando vocale e/o visivo fino a un punto medio marcato (p.es. un cono) che sta a 20 metri di distanza senza lasciare il suo posto. Dopo il prescritto tempo di attesa, il conduttore invia il cane con un comando vocale e/o visivo sul primo tavolo selezionato. Usando un comando vocale per “sali” o “resta” il cane deve saltare sul tavolo e fermarsi sopra. Dopodiché il conduttore invia il cane con un comando vocale e/o visivo sul tavolo successivo, sul quale il cane a un comando vocale deve saltare e fermarsi. Lo stesso vale per il terzo tavolo selezionato. Dal terzo tavolo il conduttore richiama il cane su un comando vocale o visivo sul fronte e con un comando vocale o visivo il cane si deve mettere in posizione base. Sul punto marcato (p.es. cono) e sui tavoli il cane deve sostare per circa 3 secondi ciascuno. Il conduttore è autorizzato ad allineare la sua posizione in direzione dei tavoli indicati e spostare anche una gamba in quella direzione, senza però spostarsi dal posto.

Valutazione:

Errori e motivo di detrazioni sono considerati:

– corsa esitante verso i tavoli/zona designata;

– forte deviazione dalla linea ideale;

– salto esitante sui tavoli;

– lasciare prematuramente un tavolo/zona designata;

– esitazione nell’assumere una posizione;

– corsa lenta nel richiamo e nel fronte;

– aiuti da parte del conduttore e più comandi vocali;

– errore nel completamento dell’esercizio.

Se il punto mediano marcato (p.es. il cono) non è raggiunto o se non è rispettata la sequenza dei tavoli precedentemente dichiarata o se il conduttore si muove dal suo posto l’esercizio è valutato con insufficiente.

Esercizio 6 Passaggio su ponte in legno instabile 10 punti RH-F A, RH-FL A, RH-T A

Organizzazione: secondo relativo schema 

Comandi consentiti:

1 comando vocale e/o visivo per il “salta” dalla posizione di base 1 comando vocale per il “fermo”

1 comando vocale o visivo per ogni partenza

Esecuzione: il conduttore con il cane al piede si posiziona in posizione base davanti all’attrezzo. Su un comando  vocale  e/o  visivo  il cane  deve  saltare  sul ponte  instabile  e  su un comando  vocale  per “stop” fermarsi  immediatamente  in  direzione  di  marcia.  

Su  indicazione  del  giudice  d’esame  il  conduttore raggiunge il cane e su un comando vocale o visivo per “procedere” cammina vicino al suo cane fino alla fine dell’attrezzo. Lì il cane si deve fermare autonomamente.

Su indicazione del giudice d’esame il conduttore dà un comando vocale o visivo al cane per “piede” e si porta a pochi passi dietro all’attrezzo. Il cane deve assumere spontaneamente la posizione base. Il cane deve attraversare tutta il ponte instabile senza dimostrare paura o desiderio di saltare giù.

Valutazione: attraversamento incerto, esitante e/o frenetico, rimanere indietro o anticipare svalutano l’esercizio di conseguenza. Se il cane salta giù nella prima metà dell’asse, l’esercizio è valutato con 0 punti. Se il cane salta giù dopo la prima metà dell’asse, l’esercizio è valutato insufficiente.

Esercizio 7 Passaggio su scala orizzontale 10 punti RH-F A, RH-FL A, RH-T A

Organizzazione: secondo relativo schema 

Comandi consentiti:

1 comando vocale e/o visivo per “sali”

1 comando vocale per “posto” (posizione base)

Esecuzione: il conduttore con il cane al piede assume la posizione base davanti all’attrezzo. Su un comando vocale  e/o  visivo  il  cane  accede  tramite  l’asse  di  salita  alla  scala  e  la  percorre  autonomamente  fino all’ultimo piolo, dove si dovrà fermare in autonomia.

Livello A: il conduttore raggiunge il cane quando questo avrà raggiunto con le zampe anteriori il primo piolo e cammina al suo fianco fino alla fine della scala, senza toccare il cane o l’attrezzo. Alla fine della scala il conduttore solleva il cane e lo posiziona per terra e su un comando vocale o visivo lo mette in posizione base.

Livello B: il conduttore rimane fermo fino a quando il cane con le zampe anteriori ha raggiunto l’ultimo piolo e poi, su indicazione del giudice d’esame raggiunge il cane che lo sta aspettando. Quindi lo solleva e lo posiziona per terra e su un comando vocale o visivo lo mette in posizione base.

Valutazione:

  • se il cane salta giù nella prima metà della scala, l’esercizio è valutato con 0 punti

  • se il cane salta giù dopo la prima metà della scala, l’esercizio è valutato con insufficiente

  • se il cane salta giù dopo l’ultimo piolo, l’esercizio è valutato con massimo soddisfacente

  • se il cane cade dalla scala, ma riesce a risalire sulla scala da solo e senza aiuti, riceve per l’esercizio un punteggio parziale

  • singoli passi sugli staggi svalutano di conseguenza

  • se il cane uso per gran parte uno staggio o dimostra insicurezza nella camminata, l’esercizio è valutato insufficiente.

Un attraversamento incerto, esitante e/o frenetico, rimanere indietro o anticipare svalutano l’esercizio di conseguenza.

Esercizio 8 Tunnel 10 punti RH-F A, RH-FL A, RH-T A

Organizzazione: secondo relativo schema 

Comandi consentiti:

1 comando vocale e/o visivo per “tubo” (attraversare) 1 comando vocale o visivo per il “fermo”

1 comando vocale o visivo per il “posto” (posizione base)

Esecuzione: il conduttore si avvicina con il cane al piede davanti al tunnel e assume la posizione base. Su un comando vocale e/o visivo il cane deve attraversare il tubo in modo sicuro. Dopo che il cane è uscito dal tubo su un comando vocale e/o visivo per “fermo” il cane deve fermarsi. Su indicazione del giudice d’esame il conduttore si dirige verso il suo cane e a un comando vocale o visivo lo mette in posizione base.

Valutazione: un ‘entrata e un attraversamento del tunnel incerto, esitante e/o frenetico svalutano l’esercizio di conseguenza. Se il cane non esce dal tunnel, o non si ferma al comando del conduttore all’uscita del tunnel l’esercizio è valutato insufficiente.

Esercizio 9 Terra resta con distrazione 10 punti RH-F A, RH-FL A, RH-T A

Organizzazione: secondo relativo schema

Comandi consentiti:

1 comando vocale o visivo per il “terra”

1 comando vocale o visivo per il “seduto”

Esecuzione: prima dell’inizio degli esercizi di obbedienza e destrezza del secondo cane, il conduttore si sposta con il suo cane al piede fino al posto appositamente segnalato per il terra resta con distrazione e assume la posizione base. Su indicazione del giudice d’esame mette il suo cane a terra con un comando vocale o visivo, senza lasciare alcun oggetto dal cane. Il conduttore si reca in un posto distante 40 passi indicatogli  dal giudice  d’esame  e  si  ferma  guardando  il  cane  in  silenzio  e  senza  muoversi.  Alla  fine dell’esercizio 1 dell’altro cane, il conduttore entra autonomamente nel gruppo di persone e quindi ritorna nella sua posizione originale. Su istruzioni del giudice d’esame, il conduttore si dirige verso il suo cane e si mette al suo fianco destro. Su un’altra istruzione del giudice d’esame, il conduttore dà al proprio cane un comando vocale o visivo per il seduto al quale il cane deve assumere la posizione di seduto velocemente e dritto.

Valutazione: un terra resta del cane inquieto e non concentrato, alzarsi o mettersi seduto troppo presto o andare incontro al conduttore al momento del ritiro del cane svaluta l’esercizio di conseguenza. Ulteriori comandi vocali/visivi e aiuti posturali, comportamento irrequieto del conduttore e altri aiuti nascosti svalutano l’esercizio di conseguenza.

Se il cane lascia il suo posto per più di 3 metri dopo il termine del 4. esercizio che sta svolgendo il cane che sta lavorando, ci sarà una valutazione parziale. Se il cane lascia il suo posto per più di 3 metri prima che il cane che sta lavorando ha finito il 4. esercizio, l’esercizio è valutato con 0 punti. Se il cane non assume la posizione di “terra”, ma rimane in piedi o si siede, ma rimane nella posizione assegnata, l’esercizio è decurtato di 5 punti.

Il cane deve rimanere a terra calmo, senza essere influenzato dal conduttore, mentre l’altro cane Svolge gli esercizi da 1 a 8.

 


Obbedienza e destrezza livello A – Sezione B

Esame preliminare pista, superficie e macerie RH-F A, RH-FL A, RH-T A

Esercizio 1.

Condotta senza guinzaglio e passaggio nel gruppo di persone Controllo a distanza

15 punti

Esercizio 2.

Controllo a distanza

15 punti

Esercizio 3.

Riporto in piano

10 punti

Esercizio 4.

Trasporto e consegna cane

10 punti

Esercizio 5.

Invio a distanza

10 punti

Esercizio 6.

Swing

10 punti

Esercizio 7.

Passaggio su scala orizzontale

10 punti

Esercizio 8.

Tunnel

10 punti

Esercizio 9.

Terra resta con distrazione

10 punti

*Esercizi punteggio massimo 100 punti

Esercizio 1 Condotta e passaggio nel gruppo 15 punti RH-F B, RH-FL B, RH-T B

Organizzazione: secondo relativo schema per la condotta senza guinzaglio e relativo schema per il passaggio nel gruppo

Gruppo di persone: Il gruppo deve essere composto da quattro persone, due delle quali avranno ciascuna un cane ben socializzato (maschio e femmina) al guinzaglio. Il gruppo si muove in senso orario.

Comandi consentiti:

Un comando vocale corto o visivo per la condotta al piede che è consentito a ogni partenza e a ogni cambio di andatura

Esecuzione Condotta: condotta senza guinzaglio: il giudice d’esame dà l’indicazione per l’inizio dell’esercizio. Tutto il resto, come svolte, arresti, cambi di andatura, ecc. è eseguito senza indicazioni del giudice d’esame o del direttore di prova. All’inizio dell’esercizio, il team conduttore/cane cammina con andatura normale in linea retta per 50 passi senza fermarsi. In questa fase ci saranno i due colpi di pistola. Dopo un dietrofront e ulteriori 10-15 passi ad andatura normale il binomio dovrà effettuare almeno 10 passi di corsa e 10 passi lenti. Il cambio di andatura dalla corsa al passo lento, dovrà essere eseguita senza passi intermedi. Le diverse andature devono differire in modo significativo nella velocità sia del conduttore sia del cane. Quindi il team conduttore/cane fa alcuni passi ad andatura normale, esegue il primo angolo con un lato di 20 – 25 passi, senza cambiare l’andatura, un secondo angolo con un lato di 25 – 30 passi, un dietrofront, altri 10 – 15 passi ad andatura normale e la posizione base. Dopo altri 10 – 15 passi ad andatura normale, seguirà un angolo con un lato di 20 – 25 passi ad andatura normale fino al ritorno del punto della partenza con la posizione base.

Valutazione condotta senza guinzaglio: posizione avanzata rispetto al conduttore, deviazioni laterali, rimanere indietro, seduto lento o esitante, guinzaglio teso, chiusura del cane, ogni supplementare comando vocale/visivo e aiuti posturali svalutano l’esercizio di conseguenza.

Esecuzione Passaggio nel gruppo senza guinzaglio: prima che il conduttore entri nel gruppo, il gruppo è fermo su ordine del giudice. Dalla posizione base il team conduttore/cane passa vicino, ad andatura normale, in senso antiorario, all’esterno del gruppo di persone che si muove in cerchio, in modo che il cane sotto esame incontri direttamente ciascuno dei cani presenti nel gruppo. Il team conduttore/cane si ferma una volta, con il gruppo di persone che continua a essere in movimento e almeno una persona ed entrambi i cani superano il binomio. Su istruzione del giudice il gruppo di persone si ferma. Successivamente, il conduttore con il suo cane attraversa il gruppo di persone secondo lo schema e gira intorno ad una persona dalla sinistra e a una dalla destra. Il giro intorno alle persone sarà eseguito sempre intorno a quelli che hanno i cani. Dopodiché il conduttore si ferma in mezzo al gruppo di persone. Il gruppo di persone inizierà a muoversi di nuovo e il team conduttore/cane esce dal gruppo e termina l’esercizio.

Valutazione: Nel gruppo di persone il cane deve comportarsi in un modo socievole.

Mancanza di concentrazione, così come ulteriori comandi vocali e visivi svalutano l’esercizio di conseguenza. Se il cane si dimostra aggressivo e attacca un cane del gruppo, sarà squalificato.

Esercizio 2 Controllo a distanza 15 punti RH-F B, RH-FL B, RH-T B

Organizzazione: secondo relativo schema

Comandi consentiti:

1 comando vocale per il “piede” (condotta)

1 comando vocale o visivo per il “seduto”

1 comando vocale per il “vieni”

1 comando vocale e/o visivo per il “terra”

1 comando vocale e/o visivo per il “in piedi”

1 comando vocale o visivo per il “vieni”

1 comando vocale o visivo per il “posto” (posizione base)

Esecuzione: dalla posizione base il conduttore cammina con il cane in condotta in linea retta. Dopo circa 10 – 15 passi il cane si deve sedere prontamente a un comando vocale o visivo per “seduto” da parte del conduttore, senza che il conduttore interrompa la sua andatura o si volti verso il cane. Dopo circa 40 passi in linea retta, il conduttore si ferma, si gira verso il suo cane e lo richiama a sé con un comando vocale o visivo per il “vieni”. Il cane deve accorrere in modo gioioso e veloce verso il suo conduttore. A metà della distanza tra il cane e il conduttore, il conduttore da un comando vocale e/o visivo al cane per il “terra”, il cane si deve sdraiare

Livello A: su ulteriore indicazione del giudice d’esame il conduttore richiama il suo cane con un comando vocale o visivo al fronte.

Livello B: su indicazione del giudice d’esame, il conduttore dà al cane un comando vocale e/o visivo per la posizione “in piedi”. Su un ulteriore indicazione del giudice d’esame il conduttore richiama a sé il cane con un comando vocale o visivo al fronte.

Livello A e B: il cane deve accorrere velocemente e con gioia e sedersi davanti, vicino al suo conduttore. Su un comando vocale o visivo il cane deve mettersi nella posizione base.

Valutazione: se la distanza tra il primo richiamo e l’assunzione della seconda posizione è superata per più di 10 passi l’esercizio è valutato con un massimo di sufficiente. Posizioni non mostrate svalutano secondo la descrizione del rispettivo livello di esame. Se il cane assume un’altra posizione di quella richiesta, sono detratti ogni volta 6 punti.

Esercizio 3 Riporto in piano 10 punti RH-F B, RH-FL B, RH -T B

Organizzazione: Il luogo di partenza è determinato dal giudice d’esame Oggetto: Un oggetto messo a disposizione dall’organizzazione.

Nel Livello A il conduttore sceglie l’oggetto per il riporto tra quelli messi a disposizione dall’organizzatore. Nel Livello B il giudice d’esame sceglie l’oggetto all’inizio dell’esame e sarà lo stesso per tutti i team conduttore/cane.

Comandi consentiti:

1 comando vocale o visivo per:

  • Posizione base all’inizio e alla fine dell’esercizio

  • Il riportare

  • Lasciare l’oggetto

Esecuzione: il conduttore si avvicina poco prima dell’inizio dell’esercizio con il cane al piede al posto dove sono a disposizione gli oggetti per il riporto, prende l’oggetto e a fine esercizio lo rimetterà al posto dove lo ha prelevato.

Dalla posizione base il conduttore lancia l’oggetto a una distanza di circa 10 passi Il comando vocale per il riporto dell’oggetto può essere dato solo quando l’oggetto è fermo per terra. Il cane che siede libero al fianco del conduttore deve correre velocemente verso l’oggetto prenderlo immediatamente in bocca e riportarlo direttamente al suo conduttore alla stessa velocità dell’andata. Il cane si deve sedere davanti vicino al conduttore e tenere in bocca l’oggetto fino a quando il conduttore glielo toglie dopo una breve pausa  con  un  comando  vocale.  Su  un comando  vocale  il  cane  deve  assumere  la  posizione  base.  Il conduttore non può lasciare la sua posizione durante l’intero esercizio.

Valutazione:

Errori e motivo di decurtazione punti sono:

– corsa lenta e non diretta verso l’oggetto;

– errore durante la presa dell’oggetto;

– corsa lenta, o non diretta verso il conduttore;

– far cadere l’oggetto;

– giocare con l’oggetto o masticarlo.

Un lancio troppo corto o troppo lungo dell’oggetto e aiuti da parte del conduttore svalutano l’esercizio di conseguenza. Se il conduttore cambia la sua posizione di stazionamento, l’esercizio è valutato 0 punti. Se il cane non riporta l’oggetto, l’esercizio è valutato con 0 punti.

Esercizio 4 Trasporto e consegna 10 punti RH-F B, RH-FL B, RH-T B

Organizzazione: secondo relativo schema 

Comandi consentiti:

1 comando vocale e/o visivo per il saltare sul tavolo dalla posizione base 1 comando vocale o visivo per il “vieni”

1 comando vocale o visivo per il “posto” (posizione base)

Esecuzione: una persona di supporto è a disposizione.

Dalla posizione base il cane salta su un comando vocale o/e visivo su un tavolo e da li, il conduttore lo solleva e lo porta per 10 passi in linea retta e lo consegna alla persona di supporto. Durante il trasporto il cane deve poter muovere la coda liberamente. Il conduttore dovrebbe essere in grado di portare il suo cane. Se il conduttore non ne fosse in grado una persona di supporto sostituisce il conduttore nel sollevamento, il trasporto e la consegna del cane. Il conduttore camminerà vicino alla persona di supporto fino al momento della consegna ed eseguirà da questo momento in poi la fine dell’esercizio.

Livello A, B: dopo la consegna, la persona di supporto trasporta il cane avanti in linea retta per 10 passi e lo deposita per terra, mentre il conduttore rimane fermo. Il cane deve rimanere in posizione fino a quando il conduttore, su indicazione del giudice d’esame lo richiama al fronte con un comando verbale. Il cane deve accorrere veloce, gioioso e sedere davanti, vicino al suo conduttore. A un comando vocale il cane si metterà in posizione base.

Valutazione: se il cane non si mostra cooperativo, è agitato mentre è trasportato, ringhia leggermente o si divincola   mentre   è    preso    in    braccio   o   mentre   è    depositato   per    terra    l’esercizio   è svalutato conseguentemente. Se il cane salta giù durante il trasporto, l’esercizio è valutato insufficiente. Se il cane si allontana dalla persona di supporto dopo essere stato depositato per terra, l’esercizio sarà valutato al massimo con sufficiente. Se il cane salta per terra durante il trasporto, l’esercizio è valutato insufficiente. Se il cane si allontana dalla persona di supporto dopo essere stato messo a terra, prima dell’indicazione del giudice d’esame, l’esercizio è valutato massimo con sufficiente.

Esercizio 5 Invio a distanza 10 punti RH-F B, RH-FL B, RH-T B

Organizzazione: secondo relativo schema 

Comandi consentiti:

1 comando vocale e/o visivo per il punto mediano marcato (p.es. il cono) 1 comando vocale o visivo per il “fermo”

1 comando vocale e/o visivo per l’invio su ogni singolo tavolo 1 comando vocale per il “Sali e fermo” su ognuno dei tre tavoli 1 comando vocale o visivo per il “vieni”

1 comando vocale o visivo per il “posto” (posizione base)

Esecuzione: il conduttore si avvicina con il cane al piede al punto di partenza dell’esercizio e assume con il proprio cane la posizione base. Su indicazione del giudice d’esame il conduttore invia il cane con un comando vocale e/o visivo fino a un punto medio marcato (p.es. un cono) che sta a 20 metri di distanza senza lasciare il suo posto. Dopo il prescritto tempo di attesa, il conduttore invia il cane con un comando vocale e/o visivo sul primo tavolo selezionato. Usando un comando vocale per “sali” o “resta” il cane deve saltare sul tavolo e fermarsi sopra. Dopodiché il conduttore invia il cane con un comando vocale e/o visivo sul tavolo successivo, sul quale il cane a un comando vocale deve saltare e fermarsi. Lo stesso vale per il terzo tavolo selezionato. Dal terzo tavolo il conduttore richiama il cane su un comando vocale o visivo sul fronte e con un comando vocale o visivo il cane si deve mettere in posizione base. Sul punto marcato (p.es. cono) e sui tavoli il cane deve sostare per circa 3 secondi ciascuno. Il conduttore è autorizzato ad allineare la sua posizione in direzione dei tavoli indicati e spostare anche una gamba in quella direzione, senza però spostarsi dal posto.

Valutazione:

Errori e motivo di detrazioni sono considerati:

– corsa esitante verso i tavoli/zona designata;

– forte deviazione dalla linea ideale;

– salto esitante sui tavoli;

– lasciare prematuramente un tavolo/zona designata;

– esitazione nell’assumere una posizione;

– corsa lenta nel richiamo e nel fronte;

– aiuti da parte del conduttore e più comandi vocali;

– errore nel completamento dell’esercizio.

Se il punto mediano marcato (p.es. il cono) non è raggiunto o se non è rispettata la sequenza dei tavoli precedentemente dichiarata o se il conduttore si muove dal suo posto l’esercizio è valutato con insufficiente.

Esercizio 6 Swing 10 punti RH-F B, RH-FL B, RH-T B

Organizzazione: secondo relativo schema 

Comandi consentiti:

1 comando vocale e/o visivo per il “sali” dalla posizione di base

1 comando vocale per il “fermo”

1 comando vocale o visivo per ogni partenza

Esecuzione: il conduttore con il cane al piede si posiziona in posizione base davanti al dondolo oscillante. Su un comando vocale e/o visivo per “Sali” il cane deve raggiungere il dondolo attraverso l’asse di salita e fermarsi immediatamente a un comando vocale per “fermo”. Su comando del giudice il conduttore raggiunge il cane e gli da un comando vocale o visivo per “piede” (procedi) e cammina vicino al proprio cane fino alla fine dell’asse oscillante e si ferma. Su indicazione del giudice d’esame il conduttore da un comando vocale per “procedi” al cane che scende dal dondolo oscillante attraverso l’asse di discesa. Il conduttore cammina con il cane per alcuni passi e si ferma. Il cane deve assumere la posizione base finale  in modo autonomo. Il cane deve camminare lungo tutta l’asse del dondolo oscillante senza mostrare paura o intenzione di saltare giù.  

Valutazione

  • Se il cane salta giù nella prima metà del dondolo oscillante, l’esercizio è valutato con 0

  • Se il cane salta giù dopo la prima metà del dondolo oscillante, l’esercizio è valutato

  • Comportamenti insicuri e/o nervosi o coordinazione mancante svalutano di conseguenza

Esercizio 7 Passaggio su scala orizzontale 10 punti RH-F B, RH-FL B, RH-T B

Organizzazione: secondo relativo schema 

Comandi consentiti:

1 comando vocale e/o visivo per “sali”

1 comando vocale per “posto” (posizione base)

Esecuzione: il conduttore con il cane al piede assume la posizione base davanti all’attrezzo. Su un comando vocale  e/o  visivo  il  cane  accede  tramite  l’asse  di  salita  alla  scala  e  la  percorre  autonomamente  fino all’ultimo piolo, dove si dovrà fermare in autonomia.

Livello A: il conduttore raggiunge il cane quando questo avrà raggiunto con le zampe anteriori il primo piolo e cammina al suo fianco fino alla fine della scala, senza toccare il cane o l’attrezzo. Alla fine della scala il conduttore solleva il cane e lo posiziona per terra e su un comando vocale o visivo lo mette in posizione base.

Livello B: il conduttore rimane fermo fino a quando il cane con le zampe anteriori ha raggiunto l’ultimo piolo e poi, su indicazione del giudice d’esame raggiunge il cane che lo sta aspettando. Quindi lo solleva e lo posiziona per terra e su un comando vocale o visivo lo mette in posizione base.

Valutazione:

  • se il cane salta giù nella prima metà della scala, l’esercizio è valutato con 0 punti

  • se il cane salta giù dopo la prima metà della scala, l’esercizio è valutato con insufficiente

  • se il cane salta giù dopo l’ultimo piolo, l’esercizio è valutato con massimo soddisfacente

  • se il cane cade dalla scala, ma riesce a risalire sulla scala da solo e senza aiuti, riceve per l’esercizio un punteggio parziale

  • singoli passi sugli staggi svalutano di conseguenza

  • se il cane uso per gran parte uno staggio o dimostra insicurezza nella camminata, l’esercizio è valutato insufficiente.

Un attraversamento incerto, esitante e/o frenetico, rimanere indietro o anticipare svalutano l’esercizio di conseguenza.

Esercizio 8 Tunnel 10 punti RH-F B, RH-FL B, RH-T B

Organizzazione: secondo relativo schema 

Comandi consentiti:

1 comando vocale e/o visivo per “tubo” (attraversare) 1 comando vocale o visivo per il “fermo”

1 comando vocale o visivo per il “posto” (posizione base)

Esecuzione: il conduttore si avvicina con il cane al piede davanti al tunnel e assume la posizione base. Su un comando vocale e/o visivo il cane deve attraversare il tubo in modo sicuro. Dopo che il cane è uscito dal tubo su un comando vocale e/o visivo per “fermo” il cane deve fermarsi. Su indicazione del giudice d’esame il conduttore si dirige verso il suo cane e a un comando vocale o visivo lo mette in posizione base.

Valutazione: un ‘entrata e un attraversamento del tunnel incerto, esitante e/o frenetico svalutano l’esercizio di conseguenza. Se il cane non esce dal tunnel, o non si ferma al comando del conduttore all’uscita del tunnel l’esercizio è valutato insufficiente.

Esercizio 9 Terra resta con distrazione 10 punti RH-F B, RH-FL B, RH-T B

Organizzazione: secondo relativo schema

Comandi consentiti:

1 comando vocale o visivo per il “terra”

1 comando vocale o visivo per il “seduto”

Esecuzione: prima dell’inizio degli esercizi di obbedienza e destrezza del secondo cane, il conduttore si sposta con il suo cane al piede fino al posto appositamente segnalato per il terra resta con distrazione e assume la posizione base. Su indicazione del giudice d’esame mette il suo cane a terra con un comando vocale o visivo, senza lasciare alcun oggetto dal cane. Il conduttore si reca in un posto distante 40 passi indicatogli  dal giudice  d’esame  e  si  ferma  guardando  il  cane  in  silenzio  e  senza  muoversi.  Alla  fine dell’esercizio 1 dell’altro cane, il conduttore entra autonomamente nel gruppo di persone e quindi ritorna nella sua posizione originale. Su istruzioni del giudice d’esame, il conduttore si dirige verso il suo cane e si mette al suo fianco destro. Su un’altra istruzione del giudice d’esame, il conduttore dà al proprio cane un comando vocale o visivo per il seduto al quale il cane deve assumere la posizione di seduto velocemente e dritto.

Valutazione: un terra resta del cane inquieto e non concentrato, alzarsi o mettersi seduto troppo presto o andare incontro al conduttore al momento del ritiro del cane svaluta l’esercizio di conseguenza. Ulteriori comandi vocali/visivi e aiuti posturali, comportamento irrequieto del conduttore e altri aiuti nascosti svalutano l’esercizio di conseguenza.

Se il cane lascia il suo posto per più di 3 metri dopo il termine del 4. esercizio che sta svolgendo il cane che sta lavorando, ci sarà una valutazione parziale. Se il cane lascia il suo posto per più di 3 metri prima che il cane che sta lavorando ha finito il 4. esercizio, l’esercizio è valutato con 0 punti. Se il cane non assume la posizione di “terra”, ma rimane in piedi o si siede, ma rimane nella posizione assegnata, l’esercizio è decurtato di 5 punti.

Il cane deve rimanere a terra calmo, senza essere influenzato dal conduttore, mentre l’altro cane Svolge gli esercizi da 1 a 8.


Lavoro di ricerca di livello V Sezione A Esame preliminare pista RH-F V

Esercizi

  • Tenere la traccia 50 punti

  • 3 oggetti 3 x 10 punti = 30 punti

  • Esercizio di segnalazione 20 punti

Punteggio massimo: 100 punti

Organizzazione ricerca in pista livello V RH F-V

Tracciatura della pista: 400 passi con 2 cambi di direzione ad angolo retto e tre oggetti utilizzati come descritto nel capitolo 2.4.2. L’inizio traccia è contrassegnato da un cartello che indica la direzione di marcia. Dopo una breve pausa, all’inizio della traccia, il conduttore a passo normale va nella direzione indicata. Mentre esegue la traccia non deve raspare, trascinare sul terreno i piedi o fermarsi.

Gli oggetti da rinvenire devono essere posizionati sulla traccia e non in prossimità della stessa.

Tempo di invecchiamento della traccia: 20 minuti.

Esecuzione della ricerca in pista livello V RH F-V

Quando ci sono più concorrenti in gara le piste devono essere sorteggiate sul campo. Al livello B ci deve essere un chiaro grado di difficoltà nella tracciatura, come ad esempio cambiamenti della tipologia del terreno, fossati, percorsi di attraversamento e/o strade, ecc. La traccia deve essere registrata in modo adeguato e dettagliato e messa a disposizione del giudice (es. GPS e schizzo della traccia). Le curve ad arco non rappresentano un cambiamento di direzione.

Oggetto di identificazione (ID): 1 articolo di uso quotidiano ben impregnato d’odore, che non spicchi in modo significativo dal terreno e non sia visibile al Conduttore.

Oggetti: sono ammessi solo articoli di uso quotidiano e ben usurati, realizzati con qualsiasi materiale e dalle dimensioni massime di una scarpa da ginnastica e che non si distinguano in modo significativo dal terreno. Il figurante tracciatore posa gli oggetti durante la tracciatura mentre cammina senza fermarsi.

Tempo: massimo 15 minuti.

In generale: il conduttore deve aspettare con il suo cane pronto alla ricerca nell’area di attesa fino a quando sono chiamati. Alla chiamata il conduttore si presenta dal giudice con il cane al guinzaglio in posizione base e gli comunica la segnalazione scelta. Il cane può cercare libero o con un guinzaglio lungo 10 m collegato ad un collare o ad una pettorina. Il giudice spiega al conduttore il campo di partenza e l’area dietro la quale può muoversi liberamente. Il conduttore porta il cane alla partenza e poi lo libera e lo invia in ricerca.

Esecuzione: il conduttore segue il cane da una distanza di 10 metri anche quando è senza il guinzaglio. Non appena il cane trova l’oggetto, deve, senza coinvolgimento da parte del conduttore, prenderlo subito oppure lo deve segnalare in maniera convincente. Dopo la segnalazione dell’oggetto, il conduttore può andare dal cane. Il conduttore alza l’oggetto e mostra che il cane lo ha trovato. Da questo punto il conduttore procede con il lavoro di traccia. Durante il lavoro, il cane deve seguire la traccia lasciata dal figurante tracciatore, mentre il conduttore deve tenere la distanza di 10 metri dal cane. Il giudice segue la prova a una distanza adeguata. Il giudice non deve interferire con il binomio, ma sceglie liberamente la sua posizione  per  giudicare  correttamente  il  lavoro.  Al  conduttore  è permesso interrompere  la  ricerca.

Eventuali  interruzioni  vanno  a  influire  sul  tempo  complessivo  a  disposizione. Durante  la ricerca  al conduttore è permesso pulire la testa, gli occhi, il naso del suo cane e dargli dell’acqua. La ricerca si conclude dopo la segnalazione del figurante tracciatore e la consegna degli oggetti ritrovati o per la  rinuncia del conduttore e con l’annuncio del punteggio da parte del giudice. A discrezione del giudice, si può estendere il tempo della prova dopo l’ultimo cambio di direzione, sulla base delle circostanze esistenti.

Segnalare l’oggetto: nel ritrovamento, il cane rimane fermo a terra, seduto o in piedi accanto all’oggetto. Il cane deve mostrare questo comportamento fino a quando il Conduttore arriva all’oggetto. 

Prendere: In questo tipo di segnalazione il cane deve prendere l’oggetto senza esitazioni.

Modello di comportamento 1: Portare e consegnare

Il cane deve raccogliere immediatamente l’oggetto e portarlo direttamente per la via più breve al suo conduttore sedendosi davanti a lui. Il cane può essere rimesso sulla traccia sia dal luogo di consegna sia da quello di raccolta.

Modello di comportamento 2: segnalazione e fermo

Il cane deve segnalare l’oggetto trovato restando fermo sul posto a terra, seduto o in piedi.

I due modelli di comportamento possono essere interscambiabili. Il cane deve mostrare un chiaro modello di comportamento, in modo tale che il segnale sia inequivocabile

Valutazione dell’oggetto:

– l’esecuzione

– il prendere l’oggetto

– il portare l’oggetto direttamente, senza mollarlo

Il giudice valuta la segnalazione dell’oggetto e la tenuta della traccia. Un breve allontanamento dal tracciato non è errore se il cane dimostra di poter proseguire indipendentemente e correttamente. Il cane deve mostrare un comportamento autonomo e allegro nel seguire la pista e deve segnalare gli oggetti con sicurezza. Ogni oggetto non trovato è valutato con 0 punti. È considerato come non trovato anche ogni oggetto che non è segnalato autonomamente dal cane. Se il cane si sdraia dove non vi è alcun oggetto e il conduttore non conferma alcun oggetto ma da un comando per continuare la ricerca, la prova è debitamente penalizzata. In caso di una falsa segnalazione confermata dal conduttore, sono tolti tanti punti quanto sono il valore dell’oggetto.

Segnalazione del figurante tracciatore: nel ritrovamento, il cane rimane fermo a terra, seduto o in piedi accanto al figurante/tracciatore. Il cane deve mostrare questo comportamento fino a quando il Conduttore arriva dal figurante. Il cane deve mostrare al conduttore un chiaro modello di comportamento in modo che il comportamento di segnalazione sia chiaro. Il cane deve mettersi subito nella posizione scelta, calmo e non molesto accanto al figurante.

Se la segnalazione del cane è diversa da quella che ha dichiarato il conduttore, è valutata insufficiente.

Interruzione: il giudice interrompe la prova se il conduttore si trova a più di 10 metri dal tracciato. Su un terreno difficile il giudice può tollerale una distanza superiore. L’interruzione avviene in ogni caso in cui il giudice abbia l’impressione che il cane non sia più in condizioni di riprendere e seguire la traccia in autonomia. Se la prova è interrotta, il conduttore, assieme al suo cane e al giudice, deve lasciare immediatamente il campo. Non è consentito continuare a cercare.

Esecuzione dell’esercizio di segnalazione RH F-V

Una volta completata la ricerca, il Conduttore si presenta dal giudice, con il cane al guinzaglio in posizione base, e lo informa del tipo di segnalazione che effettuerà il suo cane e, al suo comando, inizia l’esercizio di segnalazione.